Nell’incontro di oggi, il Milan ha formulato al Toro una proposta di prestito oneroso per Belotti, tentando un’operazione simile a quella di Kessie

Emergono particolari sull’incontro di questo pomeriggio avvenuto a Casa Milan, tra il Toro (rappresentato da Petrachi) e il club rossonero. Il club meneghino ha ribadito tutto il suo interesse per Andrea Belotti, formulando una proposta ben precisa: prestito oneroso con obbligo di riscatto. L’ammontare totale della cifra si aggira attorno agli 80 milioni di euro, con la cifra pattuita per l’onere del prestito, tuttavia, da versare in un’unica soluzione.

Mentre gran parte dei pagamenti vengono rateizzati in più tranche, per facilitare le operazioni e gravare meno sui bilanci, l’onere del prestito è invece versabile in una unica soluzione, aspetto che potrebbe indurre il Toro a valutare la possibilità. Ecco che una proposta quantificata in 20 milioni di prestito oneroso, più un obbligo identificato attorno ai 60 milioni, diventerebbe un’offerta da valutare attentamente. L’obiettivo del Milan è quello di riuscire a diluire il più possibile le spese (sul modello dell’affare Kessie), in una campagna trasferimenti fino a questo momento molto costosa per una società che ha appena subito un cambio di proprietà. La preferenza del Toro, (quindi quella del presidente Cairo), continua ad essere quella di un’operazione a titolo definitivo, ma va registrato il tentativo del Milan di far vacillare i granata.


296 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mauri
mauri
5 anni fa

L’uomo che ha ideato la sostituzione di glik e maksimovic con rossettini e ajeti e l’uomo che l’ha realizzata in qualsiasi squadra società di calcio e non a quest’ora sarebbero stati allontanati, qui vengono esaltati e premiati. In un altro stato un presidente di una società sportiva che dichiara a… Leggi il resto »

mauri
mauri
5 anni fa

Se Cairo non vuole, non può, non ha il coraggio di mettere soldi venda il Toro non è difficile.

dm
dm
5 anni fa
Reply to  mauri

Non è difficile lo dici tu… non è che sia pieno di gente che non vede l’ora di comprarsi una squadra di calcio di serie A che non abbia il bacino di tifosi di Milano o Roma… Io non so nulla e non ho nessuna fonte ma sono convinto al… Leggi il resto »

Roberto DS 1963
Roberto DS 1963
5 anni fa
Reply to  dm

Ma se tu devi comprare un appartamento vai in una agenzia immobiliare dove ci sono appartamenti dichiaratamente in vendita o giri porta a porta a chiedere a chi ci vive felice e contento se ti vende l’appartamento?

dm
dm
5 anni fa

IMHO tutti i giocatori e tutte le squadre sono in vendita, sempre. E’ solo una questione di prezzo. E se un Abramovic qualunque avesse voglia di entrare nel calcio italiano non si metterebbe a sfogliare cercocasa… alzerebbe il telefono, chiamerebbe il presidente della squadra che gli interessa e lo inviterebbe… Leggi il resto »

Roberto DS 1963
Roberto DS 1963
5 anni fa
Reply to  dm

In genere non si fanno gli annunci sul giornale come fece Cairo con l’annuncio su Tuttosport dove accorsero Ciuccariello e Tesoro, di solito ci si rivolge ad uno studio legale, ad una Banca, a società specializzate in compra-vendita societa.

Roberto DS 1963
Roberto DS 1963
5 anni fa
Reply to  dm

Ed in genere chi vende da carta bianca a questi studi che cominciano a contattare chi potrebbe esser interessato proponendoli prodotti da business.

mauri
mauri
5 anni fa
Reply to  dm

Non riesco a capire se la tua è un avvertimento o sei disperato. Purtroppo non vuole vendere, d’altronde con dei tifosi come noi va a nozze, altrimenti avrebbe già trovato un acquirente

dm
dm
5 anni fa
Reply to  mauri

Guarda, sono un tifoso da poco che cerca di non incazzarsi troppo per il calcio. Cerco di vedere le cose con un briciolo di lucidità, e non è detto che ci riesca. Cairo è un uomo d’affari. Il toro è un’azienda che deve rendere. Si fa un piano industriale, costi… Leggi il resto »

Roberto DS 1963
Roberto DS 1963
5 anni fa
Reply to  dm

Aggiungo solo che Ventura qualche giorno fa ha detto qualcosa che suonava proprio come ‘in serie A si possono benissimo fare degli attivi con un certo tipo di gestione, e ci sono squadre che ci campano, in B invece no, quindi sarebbe intelligente fare tutti gli sforzi necessari a mantenerla… Leggi il resto »

dm
dm
5 anni fa

DS 1963 quando eravamo in B chiedevamo la A. Quando abbiamo iniziato a salvarci in A abbiamo chiesto la colonna sinistra. Quando siamo arrivati incolonna sinistra abbiamo chiesto l’EL.
Quando avremo l’EL chiederemo la CL…

Roberto DS 1963
Roberto DS 1963
5 anni fa
Reply to  dm

Dai non esagerare, la B non ci apparteneva, la EL ci compete, lo scudetto e la CL sono realisticamente fuori dalla nostra portata, il tifoso granata è esigente ma non pretenzioso.

dm
dm
5 anni fa

Spero di scoprire presto chi ha ragione! 😉

Roberto DS 1963
Roberto DS 1963
5 anni fa
Reply to  dm

Lo spero anch’io ma penso che rimarremo entrambi senza una risposta.

Calciomercato Torino: su Niang è asta con l’Everton

Calciomercato Torino, Baselli: “In granata sto molto bene”