Nuovi contatti per Bruno Peres nel tardo pomeriggio: non si sblocca la trattativa tra Torino e giocatore. Il discorso è per ora rinviato – Aggiornamento 6 giugno, ore 23

Continua serrata la trattativa di calciomercato tra Torino e Roma per Bruno Peres. O meglio, ripetiamo, non tanto tra le due società, che un accordo hanno trovato e ormai definito, quanto tra la dirigenza granata e il terzino destro brasiliano, che potrebbe tornare all’ombra della Mole dopo due anni, per rigenerarsi. La novità, però, è che l’ottimismo che filtrava ieri è un po’ scemato nella giornata odierna, giacché si pensava che, forti dell’accordo con la dirigenza giallorossa, la trattativa potesse decollare anche con il giocatore. Cosa che non è avvenuta: il Toro dovrà continuare a parlare con gli agenti del brasiliano, per definire l’affare. Ancora nel tardo pomeriggio, prima di cena, si è tenuto un contatto tuttavia non risolutivo. Se ne riparlerà nei prossimi giorni: la trattativa è molto calda, ma non ancora conclusa.

Bruno Peres – Torino: granata ottimisti intorno alla chiusura, ma si aspetta ancora l’accordo economico col giocatore. Trattativa serrata, si vuole chiudere in questi giorni

Bruno Peres e il Torino, una trattativa di calciomercato avviata qualche giorno fa e già quasi arrivata alla definizione. Ma cosa manca perché il terzino brasiliano dalla Roma torni al Toro? Un solo, ultimo, ma allo stesso tempo enorme : quello del giocatore, che ancora deve dare il suo benestare finale per ciò che concerne il trattamento economico da riservargli. Chiaramente, il suo trasferimento in giallorosso aveva comportato un corposo aumento di ingaggio, al quale ora Peres sa che dovrà rinunciare, ma non in maniera così netta come invece potrebbe proporgli il Toro. Di fatto, i granata puntano a questo: tornare all’ombra della Mole per riscattarsi dopo due stagioni non al massimo, nella Capitale.

Calciomercato Torino: Peres dalla Roma, prestito con diritto di riscatto a 8 milioni

Con la Roma, l’accordo finale è stato trovato ieri: prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 8 milioni. Cifre concordate, tutto pattuito: da qui non si torna indietro, nel senso che difficilmente i giallorossi condurranno trattative parallele, per giocare al rialzo. Per questo motivo il Torino è in decisa pole su ogni possibile pretendente per arrivare a Bruno Peres, che però avrebbe delle richieste ben precise intorno allo stipendio, che proprio in queste ore è in fase di discussione. Il ds Petrachi sta infatti contattando sia l’agente per l’Italia, Antonelli, sia quello storico brasiliano, da Silva, per riuscire a trovare l’intesa: la sensazione è che un accordo si possa trovare, ma che ancora ci voglia qualche tempo. Peres vorrebbe infatti guadagnare più di 1,5 milioni di euro: il Toro ne offre circa 1,3 più bonus. Trattativa serrata, dunque, in attesa di novità. I contatti in corso nella giornata di oggi potranno però forse non bastare.


46 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Viaggiatore
Viaggiatore
3 anni fa

Da De Silvestri a Peres c’è una bella differenza, uno difende ma non spinge l’altro fa tutto l’opposto… nel 3-5-2 ci sta ampiamente.

mas63simo
mas63simo
3 anni fa

Io sono convinto che per rinforzare tecnicamente in ambito sportivo e non finanziario il primo acquisto da fare e anche piuttosto importante (10/15mil.)sarebbe a centrocampo (tipo Hamsick ) poi si possono guardare le altre figure in base ai soldi rimasti. L operazione secondo me ha poco senso in quanto un… Leggi il resto »

rimbaud
rimbaud
3 anni fa
Reply to  mas63simo

A me pare strano francamente che lo stessoMazzarri che non vede barreca perché non sa difendere possa avvallare questo acquisto. Poi io sarei felice del suo ritorno perché se non altro siano rimasti tutti affezionati all’uomo e al calciatore. Però servono giocatori funzionali a Mazzarri non altre figurine, spero che… Leggi il resto »

GranataDentro (Ex Nick - Ora al soldo della Reda ahahah Difficile accettare un pensiero diverso? )
GranataDentro (Ex Nick - Ora al soldo della Reda ahahah Difficile accettare un pensiero diverso? )
3 anni fa
Reply to  mas63simo

hai ragione per il centrocampo. se come spero partono valdi acquah e obi, rientra Lukic, restano due posti da riempire. E si spera con gente forte, meglio cioè di quelli che partono. Che poi Obi quanmdo c’è è forte. già, ma quando c’è? però un laterale destro serve. Considerando che… Leggi il resto »

rimbaud
rimbaud
3 anni fa

Diciamo che deve anche dimostrare motivazione. Ha giocato male ed è giusto che a qualcosa rinunci, tanto dopo 6 mesi fatti bene nel calcio vai a ribussare.

Sirene spagnole per Obi: sul centrocampista c’è l’Espanyol

Calciomercato, per Laxalt Torino più lontano: è a un passo dalla Lazio