Calciomercato Torino, Verissimo: tutto fermo. I granata sperano ancora

26
Verissimo

Continua la telenovela di calciomercato per Verissimo, difensore del Santos. La proposta del Lione è migliore ma non basta, ora il Torino riflette

Tra un romanzo di le Carré e un dramma di Shakespeare, l’intrigo tra Santos, Torino e Lucas Verissimo continua. E no, non si è prossimi ad una conclusione. Anche perché, come in ogni racconto spionistico che si rispetti, il Toro non corre da solo. Anzi, il rischio di rimanere tragicamente beffati è ancora vivo. Il pericolo, quello più imminente, arriva dalla Francia: il Lione ha affondato il colpo, mettendo sul piatto 9 milioni per l’80% del cartellino (un restante 10% sarebbe rimasto ancora da trattare con il fondo di agenti che detiene la minoranza della quota) e superando l’offerta da 6,5 del club di Urbano Cairo. Il lumicino della speranza sembrava essersi spento ad inizio settimana, quando appariva vincente la zampata dei transalpini. Ma altro tempo è passato; ed ecco un altro ribaltone. Questa volta era stato il vulcanico presidente del Peixe a riportare tutti con i piedi per terra: “Nessuna offerta ci soddisfa”. E via di nuovo con le danze.

Calciomercato Torino, per Verissimo è tutto fermo

Il Torino continua a sperare, ma al momento non si muove una mosca. Siamo allo stallo. E qui risuonano le sapienti note del maestro Morricone. I discorsi, tra Torino e il Brasile, proseguono. La proposta del Lione non può che mettere in vantaggio i transalpini, ma i contatti approfonditi tra i granata e gli agenti per l’Europa di Verissimo (al quale non dispiacerebbe misurarsi nel campionato italiano) lasciano comunque aperte le porte. I punti critici, però, restano. Su tutti quello delle procure. Tante, troppe, quelle firmate dal calciatore classe ‘95, ma soprattutto misteriose e ingarbugliate.

Torino, serve alzare l’offerta per convincere il Santos a cedere Verissimo

Prima di poter pensare all’intermediario giusto con cui completare l’accordo, però, il Torino ha necessità di alzare la posta in gioco. Se non altro per provare a battere la concorrenza del Lione e tenere lontane le numerose pretendenti (Marsiglia, Roma e Lazio). I 6,5 milioni offerti finora non bastano, questo è pacifico. Il Santos, in crisi di bilancio e di risultati, ha necessità di fare cassa senza svendere uno dei suoi gioielli. Servirebbe uno sforzo in più, dunque. E non è detto che il Toro abbia l’intenzione di farlo. Per questo, ad oggi, per Verissimo è tutto fermo. Viste le premesse, però, è certo che ulteriori sviluppi verranno a galla nelle prossime ore.

più nuovi più vecchi
Notificami
Vegeta
Utente
Vegeta

Mi sembra che tutti stiano accelerando… tutti a chiudere acquisti su acquisti e noi fermi al palo…. sto leggendo di questo?

ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

Qui non c’è da sperare, c’è solo da mettere una pila di palanche sul piatto. E viste le richieste esagerate che sta facendo il Santos mi pare che si stia solo perdendo tempo.

rotor
Utente
rotor

Possibile che si continui con questa farsa?Siamo semplicemente ridicoli,come se non esistesse nessun altro centrale giovane e valido centrale nell’universo pallonaro,siamo a meta’ giugno e i nostri grandi movimenti sono il rinnovo di Moretti e i saluti a Burdisso,nei prossimi 15 giorni forse si prendera’ una decisione per Molinaro;meno male… Leggi il resto »