Donsah continua ad essere una delle prime scelte del Toro per il centrocampo ma la distanza tra domanda è offerta resta alta

Ancora un difensore centrale esperto, poi due rinforzi in mezzo al campo, due esterni alti e un vice Belotti”. È questa la “lista della spesa” che Mihajlovic ha stilato per il calciomercato del suo Torino, quello che il prossimo anno dovrà lottare concretamente per l’Europa. Una lista he ribadisce la necessità di rinforzare tutti i reparti granata, a partire dalla difesa per arrivare al centrocampo dove, oltre alla questione del contratto di Baselli, uno degli obiettivi granata resta Donsah. Il giocatore, al quale già quest’inverno il Toro aveva cercato di arrivare senza successo, è stato ufficialmente messo sul mercato dal Bologna e la destinazione sembra essere gradita. A giocare a favore di un possibile sì da parte del centrocampista ci sarebbe poi la presenza in squadra di Acquah, amico e connazionale: dopo le dichiarazioni che sembravano allontanare il ghanese dal Toro, infatti, il caso sembra definitivamente rientrato. I granata non vogliono liberarsi di Acquah e la possibile coppia con Donsah porterebbe in mezzo al campo i muscoli e la fisicità che di cui la mediana granata non può più fare a meno. Se la situazione si limitasse alla volontà del Toro e, eventualmente, a quella del giocatore, la trattativa potrebbe sembrare semplice, ma così non è.

L’ostacolo, infatti, è rappresentato dalla distanza tre domanda e offerta. Il giocatore è giovane, classe ’96, ma ha già l’esperienza necessaria per giocare da protagonista e le doti tecniche e fisiche sono esattamente quelle cercate da Mihajlovic. Caratteristiche su cui punta il Bologna per giustificare la richiesta di 8 milioni da cui la società rossoblu non ha intenzione di scendere. Una cifra troppo alta per il Toro che è comunque intenzionato a proseguire su questa strada. Il giocatore è infatti una delle primissime scelte del club di Cairo per rinforzare il centrocampo e nonostante la distanza, che rende la trattativa non semplice da portare a termine, l’intenzione dei granata è quella di regalare a Mihajlovic che meglio soddisfa le richieste del tecnico. Si continuerà a trattare, dunque, per arrivare ad un punto d’incontro il prima possibile. Donsah intanto resta alla finestra e aspetta occasioni “per me migliori del Bologna”.


137 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Stoner
Stoner
3 anni fa

Non abbiamo persone che scovano talenti ma lavoriamo solo a fari spentj

Stoner
Stoner
3 anni fa

Penso che ci siano troppi nomi in ballo nulla di tutto ciò arriverà a parte paletta

contegranata
contegranata
3 anni fa

E’ vero, al Torino mancano centimetri e chili in mezzo al campo. Tuttavia, Donsah sarebbe un’alternativa di Acquah. Impossibile pensare di affidare la linea mediana a questi due distruttori di gioco. Servono anche piedi buoni e visione di gioco. Io avrei prefito Poli dal Milan. Più economico, italiano e, probabilmente,… Leggi il resto »

Calciomercato Torino: Mehmedi, assalto granata alla ricerca del sì del giocatore

Calciomercato, l’Atalanta beffa la Samp e si assicura Ilicic