Continui contatti tra le due società per trovare un accordo, i granata sperano inoltre di ricevere il sì del giocatore  già nelle prossime ore

“Stiamo lavorando per prendere Hart”. La conferma ufficiale della trattativa per il portiere inglese arriva direttamente dal ds granata Gianluca Petrachi, pochi minuti prima dell’esaltante partita del Torino contro il Bologna.

Nel pomeriggio di ieri sono infatti proseguiti i contatti tra i dirigenti granata e quelli del Manchester City per provare a trovare un accordo per far arrivare sotto la More il portiere in questi ultimi giorni di mercato. Le parti si sono avvicinate, anche se la trattativa è tutt’altro che conclusa: il Toro vorrebbe riuscire ad avere Hart in prestito con una buona fetta dell’ingaggio pagata però dai Citiziens. Ed è proprio questo il nodo cruciale della trattativa con il club inglese che dalla cessione dell’estremo difensore vorrebbe, se non guadagnare, almeno risparmiare il più possibile dei circa 3.8 milioni di euro di ingaggio stagionale. Per riuscire a portare a buon fine la trattativa, e battere la concorrenza del Sunderland, il Torino sta provando a giocare il proprio asso nella manica: Attilio Lombardo. L’attuale vice di Mihajlovic, infatti, dal 2010 al 2013 ha fatto parte dello staff di Roberto Mancini proprio al Manchester City e ha potuto così conoscere il portiere inglese, con il quale ha anche vinto la Premier League nel 2012, oltre che una Coppa d’Inghilterra e una Community Shield. I rapporti tra l’allenatore in seconda e il portiere potrebbero essere la chiave di volta della trattativa: il Torino spera infatti di poter ottenere al più presto (già nelle prossime ore) il sì di Hart grazie anche a Lombardo, in modo da poter far leva sulla volontà del giocatore di venire in Italia per convincere il Manchester City ad accettare l’offerta del club granata; offerta che permetterebbe comunque agli inglesi di risparmiare su una parte dell’ingaggio del portiere.

Per chiudere la trattativa il Torino non ha molto tempo, dovrà farlo entro le 23 di mercoledì, ma, nonostante tutte le difficoltà che ancora ci sono, tra i granata trapela un cauto ottimismo.


101 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
maxirattoz
maxirattoz
5 anni fa

Non dimentichiamo chi abbiamo ancora in porta ! Il più scarso della serie a di molte di b! Un portiere senza i fondamentali base del ruolo ! Un portiere con carisma e di esperienza internazionale come Hurt sarebbe manna !!!!!

kurtz
kurtz
5 anni fa

Certo passare da 4 salti in padelli a BraveHart sarebbe una botta di vita pazzesca. Io ci spero, ma l’ingaggio lo paghiamo con la pensione della nonna di mister fari spenti? Tra 48 ore l’ardua sentenza. ..

frehley71
frehley71
5 anni fa

IL mio parere e’ che pernoi sarebbe un portiere da 10 con lode senza tanti fronzoli……. non siamo mai contenti e’un portiere di livello internazionale che verrebbe a TORINO per scelta SUA…. poi un regista forte tipo OBIANG e siamo aposto:::

Il tabellone del calciomercato del Torino

Agente Valdifiori: “Non penso che Mirko andrà al Toro”