Il regista classe ’96 del Partizan Belgrado è nuovamente nel mirino della dirigenza granata: è giovane e può crescere all’ombra di compagni più esperti

Il nome non è nuovo in casa granata. Sasa Lukic, d’altro canto, era già un obiettivo di mercato del Toro dello scorso gennaio: un centrocampista, il classe ’96 in forza al Partizan Belgrado, che sembrava avere tutte le doti per poter emergere in un campionato difficile come quello italiano. E in un ruolo davvero molto delicato come quello del regista.

Ha sagacia tattica, buon piede e sa essere leader della manovra offensiva della squadra, senza però trascurare la fase difensiva. Insomma, un buon prospetto, che il Toro non ha preso poi a gennaio (si preferiva una mezzala come El Kaddouri) ma che ha continuato a seguire nel corso della stagione. Confermando le sensazioni positive che già aveva avuto in passato.

Recentemente, la società granata è tornata alla carica per Lukic: chiedendo informazioni sia all’entourage del giocatore, sia alla società titolare del cartellino. “Ma come, il Toro non è su Valdifiori?“, si chiederanno giustamente gli attenti lettori. Sì, e la trattativa per il centrocampsita del Napoli continua a ritmi davvero serrati.

Il fatto è che al Toro non dispiacerebbe avere un giocatore esperto e già pronto per la regia (Valdifiori, appunto) e un giovane (Lukic, per esempio, è un nome di una lunga lista), da far crescere gradualmente e lanciare nel nostro campionato. Senza dimenticare gli esperimenti tattici su Baselli, ma si tratta di discorsi più a lungo termine.

Valdifiori e Lukic (o chi per loro), questa sarebbe l’idea del Toro, anche considerando che Gazzi probabilmente saluterà e che la posizione di Vives appare piuttosto in bilico. Sistemato l’attacco, il Toro si concentra sul centrocampo, e non solo nell’immediato. In un mese e mezzo, molti incastri di mercato potranno verificarsi.

TAG:
gazzi lukic valdifiori vives

ultimo aggiornamento: 20-07-2016


162 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Samuele
Samuele(@vidharr)
5 anni fa

Valdifiori ha 30 anni. Ad Empoli ha fatto la differenza ed è andato in nazionale. Ha piede e cervello. Bisogna mettergli vicino un giovane (ma non quest’anno, l’anno prossimo) che possa crescere. Quest’anno bene lui e Vives. Nel caso si può rischiare subito un Lukic oppure un Dioussè. Non posso… Leggi il resto »

may
may(@may)
5 anni fa

Ma invece Mazzitelli che pareva bravo che fine ha fatto?!

maximedv
maximedv(@maximedv)
5 anni fa

Un altro serbo? E basta. Ma qualche italiano no? C’era sensi. C’è Viviani. Ce ne sono tanti

Samuele
Samuele(@vidharr)
5 anni fa
Reply to  maximedv

Sensi? Ci vogliono 20 milioni per Sensi.

maximedv
maximedv(@maximedv)
5 anni fa
Reply to  Samuele

20 milioni? Ma dove? Il Sassuolo lo ha pagato 5 milioni

Sampdoria scatenata, dopo Cigarini anche Djuricic

Valdifiori, pressing del Toro: si lavora sul prestito