Il giocatore vuole i granata, tocca alle società trovare l’accordo. Cairo non vuole il titolo definitivo: apertura del Napoli, si cerca l’intesa sulla valutazione

Si scalda, parecchio, la pista che porterebbe Mirko Valdifiori in granata. Il Toro ha fissato il suo prossimo obiettivo di mercato, a distanza di un anno dal “gran rifiuto” che lo ha portato a vestire la maglia azzurra, rispetto proprio a quella dei piemontesi. Ora è tutto cambiato: Petrachi ha nuovamente deciso di puntare sul classe ’86, considerato anche tra i più facili da acquistare in questa complicata sessione estiva.

E così, Valdifiori è tornato alla ribalta in casa Toro: lui vuole andare da Mihajlovic, si sente in uscita dal Napoli e De Laurentiis è disposto ad accontentarlo. La palla, ora, passa a Cairo, che dovrà condurre una trattativa evitando un esborso economico sovrastimato per un giocatore che, la scorsa stagione, ha reso meno rispetto alle aspettative. L’intenzione del presidente granata, già resa nota nei giorni scorsi, è quella di lavorare con un prestito e diritto di riscatto già fissato a giugno 2017, cercando di risparmiare qualcosa rispetto ai 5 milioni investiti dai partenopei soltanto la scorsa estate.

È questo il nodo: non tanto nella formula, che può essere accettabile per gli azzurri, quando nella sostanza economica. Il Napoli non vorrebbe realizzare una grossa minusvalenza (ha messo in conto, comunque, una svalutazione del cartellino). La partita si gioca proprio su questo tavolo. I due presidenti si dovranno parlare, per capire il da farsi. Il Toro è attualmente in pole per arrivare al giocatore, e questo è senza ombra di dubbio. E la sensazione è che se i granata decideranno di accelerare, in poco tempo la trattativa si potrà chiudere, in attesa del colpo più giovane, come potrebbe essere Lukic, a completare un reparto che prevede però anche le cessioni di Gazzi e, nei piani inziali, anche Vives.

La trattativa è proprio nel vivo: una telenovela-Valdifiori non conviene a nessuno. Soprattutto a Mihajlovic, che aspetta ancora qualche rinforzo per poter lavorare al meglio con una squadra che cambierà parecchio, rispetto allo scorso anno.

TAG:
gazzi lukic Mihajlovic petrachi valdifiori vives

ultimo aggiornamento: 21-07-2016


138 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Bischero
Bischero(@ei-fu-bischero)
5 anni fa

Leggo ora le news di filaforever…se arriveranno entrambi (valdifiori eriksen)credo che qualcuno possa chiedere la cessione…benassi baselli obi vives acquah valdifiori eriksen(gazzi nonblo inserisco nemmeno)…troppi galli nel pollaio.

P@t71 GNOMO DA 110 E LODE ETERNA!
P@t71 GNOMO DA 110 E LODE ETERNA!(@pt71)
5 anni fa
Reply to  Bischero

In uscita dovrebbero esserci: Vives, Gazzi, Obi

sterry
sterry(@sterry)
5 anni fa

Criscitiello parla di Lukic al Toro.
Tra Lukic, Henrikesn e Valdofiori ce ne uno di troppo

Dalla Parte Del Toro
Dalla Parte Del Toro(@bicchieremezzopieno)
5 anni fa
Reply to  sterry

Criscitello non mi sembra granché attendibile come fonte… 😉

10genà
10genà(@10gena)
5 anni fa
Reply to  sterry

Pedullà e DiMarzio che dicono? no perché almeno completiamo il trio delle “braccia rubate all’agricoltura”

Dalla Parte Del Toro
Dalla Parte Del Toro(@bicchieremezzopieno)
5 anni fa
Reply to  10genà

😀

Venetogranata
Venetogranata(@venetogranata)
5 anni fa

Io penso che 3 complessivi milioni per valdifiori possano andar bene tra prestito ed acquisto d’altronde anche noi vorremmo ricavare su gazzi e vives quindi il tutto può starci.poi ci starebbe bene pure il norvegese ma a preoccuparmi è un po’ la difesa partendo dal portiere

Lukic, nuovi contatti: è una pista che non esclude Valdifiori

Lukic-Toro, si può fare: ma prima Valdifiori