Il centrale del Partizan Belgrado piace alla dirigenza granata: si vuole ripetere un’operazione simile a Prcic. Tempistiche da valutare

Sasa Lukic è un obiettivo di mercato per il centrocampo (futuro) del Toro. Il regista del Partizan Belgrado, classe ’96, piace da diverso tempo ai vertici granata, che già a gennaio si erano attivati senza però arrivare a concludere nulla. Allora, nella rosa di Ventura c’era sovraffollamento, l’arrivo di un giovane, che chiaramente non sarebbe stato pronto per partire subito titolare in Serie A, non sarebbe stato utile al giocatore stesso.

A distanza di mesi, però, la situazione è cambiata, e il Toro continua a essere in cerca di un regista. Che non sarebbe alternativo al Valdifiori primo obiettivo per la regia, ma complementare. I piani del Toro in questo senso sono chiari e già stati svelati: subito un giocatore pronto, e alle sue spalle uno che possa crescere con calma. Come Lukic, appunto: tra queste “alternative”, il giocatore del Partizan è tra i primissimi della lista, come testimonia il fatto che i granata si siano già mossi e abbiano avviato dei contatti piuttosto decisi con il club proprietario del cartellino.

L’intenzione è di muoversi, come si fece con Prcic lo scorso anno, in prestito con diritto di riscatto: un modo per investire, sì, sul giocatore, ma con un margine di rischio inferiore rispetto a quello che comporterebbe un immediato acquisto a titolo definitivo. Il Toro valuta il giocatore poco meno di 1,5 milioni di euro (da ripartire tra onere e diritto di riscatto), il Partizan ne vorrebbe circa 500mila in più. Non una distanza abissale, insomma, ma la trattativa continua, e le tempistiche sono ad oggi ancora ignote, per svariati motivi.

In primis, il Toro ha la priorità di chiudere per il presunto titolare. Poi, di liberare il posto al giocatore a esso complementare: sostanzialmente, Gazzi ma anche Vives sanno di avere le valigie praticamente in mano (soprattutto il primo) in funzione di possibili nuovi arrivi. Ed è per questo che la società granata, per ora, lavora ma senza rompere gli indugi. Il domino di mercato prosegue, anche per il centrocampo.


105 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
tore110
tore110(@tore110)
5 anni fa

Sono comunque d’accordissimo con Sinisa quando afferma che per parlare di Europa ci vadano due anni ben che vada, nel girone di andata dovremmo tapparci il naso più’ di una volta , tuttavia sono convintissimo che non vedremo più gli scempi del sommo Guru , finiti i tempi della squadra… Leggi il resto »

tore110
tore110(@tore110)
5 anni fa

Resta incredibile come ancora non si sia provveduto a chiudere per il metodista , in mezzo tra Obi , Acqua e Gazzi siamo veramente poca cosa ! Il Toro è un ENORME cantiere aperto con mille incognite , troppe incognite a tre settimane dall’inizio del campionato . Secondo me si… Leggi il resto »

Ater64
Ater64
5 anni fa

“si vuole ripetere un’operazione simile a Prcic” Complimenti …. bella cosa quella di Prcic . Branco di incapaci

Osei resta al Toro: nuovo prestito dalla Juve Stabia

Suciu al Pordenone: addio a titolo definitivo