Fino a ieri erano in sovrannumero, oggi gli esterni tornano a essere quattro: senza eventuali nuovi arrivi non parte nessuno

Un fulmine a ciel sereno l‘infortunio di Fares, in allenamento. Il terzino era arrivato giovedì sera a Torino e aveva seguito il gruppo sabato, convocato da Juric per la prima volta. La rottura del crociato cambia, ovviamente in peggio, la stagione del calciatore e cambia anche la strategia del club, che con l’arrivo del primo acquisto del mercato invernale aveva portato a cinque il numero di esterni della rosa. Un numero, questo, che avrebbe potuto portare il Toro a pensare anche di cedere uno degli altri quattro in quel ruolo. Tra loro Aina, al momento impegnato in Coppa d’Africa, è corteggiato dal Leeds e non disdegnerebbe nemmeno un ritorno in Inghilterra.

Senza Fares cessioni bloccate

Questo però è un ragionamento che da ieri non è più attuabile. O, meglio, che ad oggi al contrario blocca Aina se da qui al 31 gennaio non dovessero registrarsi altri movimenti in entrata. Ed è quello sul quale si sta riflettendo in queste ore: l’inaspettata rinuncia a Fares dopo meno di una settimana e senza nemmeno un minuto di campo sulle spalle cambia le prospettive nell’immediato. Anche perché l’ultimo arrivato sarebbe stato probabilmente già testato domenica consentendo ad allenatore e staff di fare le prime valutazioni . E nel frattempo la società avrebbe ascoltato i corteggiatori di Aina, decidendo il da farsi.

Sulle fasce resta tutto così

Ad oggi il Toro non ha altra strada se non quella di aspettare eventuali occasioni dal mercato, come per esempio giovani scommesse, e dire no ad ogni eventuale uscita, non potendosi permettere di restare a corto di esterni. Sulle fasce per ora resta tutto così.

Davide Vagnati
Davide Vagnati
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 19-01-2022


82 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
toro e basta
toro e basta
10 mesi fa

Il mercato di gennaio purtroppo è rischioso perché ci sono tanti bidoni in giro. Fares con tutta la sua lista di infortuni, doveva probabilmente servire come tappabuchi da usare in spezzoni e qualche sporadica partita. È stata una scommessa finita male e spero proprio che sia l’ultima. Preferisco un giovane… Leggi il resto »

torofab
torofab
10 mesi fa

L’operazione Fares mi lasciava dubbi. Sui tanti infortuni avuti dal giocatore, non che non si possa guarire ma il modo in cui si arriva alla guarigione è decisivo. Vero che si è rotto l’altro ginochhio, ma effettivamente terapie errate o non sufficenti non fanno altro che caricare malamente il ginocchio… Leggi il resto »

toro e basta
toro e basta
10 mesi fa
Reply to  torofab

A gennaio non si fanno grandi acquisti.
Credo sia stato preso verosimilmente per coprire eventuali buchi sulle fasce da qui a giugno

rotor
rotor
10 mesi fa

Non e’ un fulmine a ciel se, che era un soggetto ad alto rischio infortuni.Ma uno sano non si puo’ prendere in questa Societa’ ?

Giampaolo “chiama” Linetty: al Toro ora è chiuso

Kone, il Vicenza sorpassa tutti: ora è in pole position