Bajrami, la suggestione del Torino che arriva dalla Svizzera

6
Bajrami

Calciomercato Torino / Per rinforzare il centrocampo a gennaio spunta Nedim Bajrami del Grasshoppers, già seguito nei mesi scorsi

Si chiama Nedim Bajrami ed è l’ultma suggestione del Torino sul fronte mercato. Centrocampista classe ’99 macedone di nascita ma naturalizzato svizzero, attualmente di proprietà del Grasshoppers. Dotato di piedi buoni gioca abitualmente come interno di centrocampo, ma può essere schierato anche come regista davanti alla difesa o come trequartista. Petrachi si era già interessato al giovane durante la sessione estiva, ed ora potrebbe affondare il colpo. Su di lui c’è però anche il Bologna, che sta seguendo con attenzione il profilo e vorrebbe aggiudicarselo. Non demorderà facilmente, data la difficoltà nel trovare buoni rinforzi durante il mercato invernale, ma il Torino potrebbe avere l’ultima parola. Il suo attuale valore di mercato è di circa 2.7 milioni, un prezzo accessibile per entrambi i club.

Calciomercato Torino: Bajrami tra Prima squadra e Primavera

Il giovane Bajrami ha dato prova delle proprie doti da quando è entrato nel mondo del calcio professionistico. Ha firmato il suo primo contratto nel 2017 con il Grasshoppers, club attualmente all’8° posto in Super League, che ne possiede il cartellino: sta infatti esternando tecnica e versatilità e piace a più club. Ha inoltre il suo posto con l‘Under 21 svizzera, con la quale ha già raccolto 5 presenze. Nel caso in cui l’affare dovesse andare in porto il Torino, che a centrocampo potrebbe lasciar partire Sasa Lukic, potrebbe contare sul giovane anche in ottica futura. Considerata la giovane età del centrocampista, Bajrami nel caso arrivasse sotto la Mole farebbe la spola tra Prima squadra e Primavera, così come sta facendo il suo coetaneo Vitalie Damascan.

più nuovi più vecchi
Notificami
mas63simo
Utente
mas63simo

Io non commento più perché ho finito gli insulti …. e dire che in italiano ce ne sono di vario genere.

Vanni(La ghisa fa schifo)
Utente
Vanni(La ghisa fa schifo)

Ha un che di Damascan. Parente? Ne manca uno poi petracchio fa il 3×2.

Robin
Utente
Robin

A vederlo in foto e leggendo l’articolo mi ricorda tanto Lukic, a questo punto tanto vale tenerci il serbo, dato che se arriva farà la sua fine.