Ricci in questo inizio di stagione ha dimostrato di avere un grande senso di responsabilità e di essere fondamentale per il Toro

Nonostante molte difficoltà si può dire che la nuova stagione del Toro è iniziata in maniera positiva, anche se manca ancora qualche rinforzo dal mercato. Tra le sorprese più belle in casa granata c’è sicuramente Samuele Ricci. Il centrocampista classe 2001 è arrivato all’ombra della Mole lo scorso gennaio come una promessa, dopo essere riuscito a mettere in mostra le sue qualità con la maglia dell’Empoli. Ha avuto bisogno di tempo per ambientarsi e capire il gioco di Ivan Juric. Dopo un periodo impiegato per l’inserimento, ora Ricci sta dicendo la sua. Sotto l’ala protettiva del tecnico croato sta crescendo molto e sta lavorando duramente affinché possa diventare un leader e un esempio da seguire all’interno dello spogliatoio del Toro. Ma non solo, il numero 28 granata grazie alle prestazioni che sta collezionando, al grande senso di responsabilità che possiede e alla sua personalità, sta conquistando tutti. Non è sicuramente un caso che il CT della Nazionale Italiana Roberto Mancini, che lo ha fatto debuttare in azzurro nel match contro la Germania lo scorso 4 giugno, lo continui a tenere d’occhio. Ricci può veramente diventare un punto di riferimento sia per l’Italia che per il Toro. Il club granata dunque deve stare molto attento a non farsi soffiare un gioiello come Ricci.

Ricci: il suo inizio di stagione

Già nel primo impegno ufficiale della nuova stagione, ovvero il match di Coppa Italia, Ricci ha fatto capire che quest’anno vorrà dare un contributo importante. Contro i rosanero ha portato a casa una prestazione positiva, facendosi notare in fase di costruzione del gioco. Alla prima di campionato contro il Monza invece ha fornito l’assist a Antonio Sanabria per il gol del 2-0. Anche contro la Lazio una partita positiva, nonostante qualche duello fisico perso e il rischio di fare un pasticcio con Alessandro Buongiorno. Ricci comunque è sulla strada giusta e il Toro per il momento si coccola uno dei suoi giovani talenti per il quale si intravede un futuro roseo. Un futuro che si spera possa essere al Toro. Il suo contratto in granata è ancora lungo, ma come già anticipato il club piemontese dovrà tenere gli occhi ben aperti perché Ricci rappresenta un patrimonio troppo importante per farselo sfuggire.

Samuele Ricci
Samuele Ricci
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 23-08-2022


25 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Scimmionelli
Scimmionelli
1 mese fa

Ma come? C’era chi su questo sito gia’ lo insultava come non da Toro. Poi Cairo lo vende con 20 mln di plusva per prendere un paio di giovani promesse e…. “vehcairupiciu, qua si smobilita” (se invece non lo vende e dopo 7 anni va in scadenza come Belotti, allora… Leggi il resto »

ardi06
ardi06
1 mese fa

Se continua a crescere così, non so quanti anni rimarrà al Torino. Comunque forza Ricci e speriamo arrivi almeno ancora uno bravo a centrocampo con caratteristiche alla pobega

Scimmionelli
Scimmionelli
1 mese fa
Reply to  ardi06

“Uno bravo a centrocampo con caratteristiche alla pobega…” che sarebbe il QUINTO centrocampista per due posti…. poi quand’e’ che Ilkhan gioca e cresce?

Sunnapunna
Sunnapunna
1 mese fa

Dobbiamo allora cercare il nuovo
e giovane Ricci 😉

Scimmionelli
Scimmionelli
1 mese fa
Reply to  Sunnapunna

Ilkhan?

Ansaldi al Parma: l’argentino riparte dalla Serie B

Barrow, l’agente: “Lo vuole il Torino. Il Bologna abbassi le richieste”