In Bielorussia il rischio Coronavirus non ferma il campionato di calcio. Il presidente Lukashenko alla popolazione: “Bevete molta vodka e fate la sauna”

Scene surreali, con squadre in campo e spalti gremiti, mentre fuori la pandemia non si ferma. In Bielorussia, in controtendenza con quanto progressivamente accaduto nel resto d’Europa, il calcio non si è fermato. Anzi. Da giovedì scorso, la Vyšėjšaja Liha è iniziata senza restrizioni. La Federazione assicura di aver ricevuto l’ok dall’Uefa fino all’ultima videoconferenza, nonostante nel Paese si contino già più di 50 casi di Coronavirus. E così in campo è andato dapprima il BATE Borisov, sconfitto a sorpresa all’esordio, e via via toccherà anche alle altre squadre.

La follia di Lukashenko: “Bevete tanta vodka”

Il Presidente bielorusso Lukashenko, nei giorni scorsi, aveva parlato in questi termini del rischio contagio da COVID-19, raccomandando ai cittadini di “fare la sauna, bere tanta vodka e lavorare molto per uccidere il virus nei vostri organismi”. Parole surreali. E pericolosamente antiscientifiche.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 21-03-2020


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Ultrà
1 anno fa

bevono…per dimenticare…

FT
FT
1 anno fa
Reply to  Ultrà

Forse dovremmo farlo anche noi …

Ultrà
1 anno fa
Reply to  FT

qualcuno rimuove…anche da sobrio…

Mentre il calcio litiga, nelle città italiane arriva l’Esercito

L’Uefa può sospendere il Fair Play Finanziario: cosa cambierebbe