Coronavirus, esercito nelle città italiane per controllare le violazioni

Mentre il calcio litiga, nelle città italiane arriva l’Esercito

di Redazione - 20 Marzo 2020

Primo dispiegamento di uomini già in alcune città italiane: saranno i prefetti a decidere se e quando utilizzare l’esercito per aumentare i controlli

Arrivare ad una ulteriore stretta è quello a cui il governo italiano sta pensando per evitare che l’attuale decreto non venga del tutto rispettato dai cittadini. Soprattutto per quanto riguarda l’invito a restare a casa e a ridurre il più possibile gli spostamenti. Molti italiani non hanno ancora ben compreso quanto sia indispensabile seguire alle lettera quanto deciso dalle istituzione. Ed è il motivo per cui nel territorio italiano è arrivato l’esercito: i militari avranno il compito di vigilare e controllare che non ci siano violazioni. Insomma, mentre i presidenti litigano sul riavvio degli allenamenti, il Paese fronteggia un’emergenza decisamente più seria.

Coronavirus. l’esercito: in quali città sarà inviato

Al momento quello che è chiaro è che la decisione di inviare l’esercito nelle varie città spetterà ai prefetti. Questa la decisione del Viminale.

Al momento sono presenti soldati nella città di Milano, in una regione fortemente colpita dall’emergenza coronavirus, ma se ne registra la presenza anche in Campania. In totale, con il passare dei giorni, si potrebbe arrivare ad un numero di ventimila uomini nell’intero territorio italiano.

Decreto, nuove misure e restrizioni

Esercito ma non solo. In contemporanea verranno adottate misure ancora più restrittive. Per esempio sulle attività all’aperto che saranno vietate, ma anche sugli orari dei supermercati e sull’apertura nei fine settimana ci saranno dei cambiamenti, per evitare assembramenti il sabato e la domenica.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte, presidente del Consiglio

5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mas63simo
mas63simo
8 mesi fa

Devono stare molto attenti alle misure che prenderanno perché la gente è gia’ molto esasperata. Ci mancano solo i militari.

angelo62
angelo62
8 mesi fa

la logica dice che se la gente deve fare la spesa e riduco gli orari di apertura aumento gli assembramenti, perchè avrò le stesse persone concentrate in un tempo minore: non mi sembra una buona idea

astigranata
astigranata
8 mesi fa
Reply to  angelo62

bisogna stabilire una soglia minima per la spesa al supermercato.Per troppa gente è una scusa per uscire tutti i i giorni o quasi

angelo62
angelo62
8 mesi fa
Reply to  astigranata

infatti, limitare il numero di uscite, non l’orario di apertura

mas63simo
mas63simo
8 mesi fa
Reply to  angelo62

X non creare assembramenti bisogna aumentare le ore non diminuirle altrimenti le file aumentano e soprattutto x non farle di nuovo si compra l impossibile e si crea la carenza di cibo soprattutto se insieme si da la notizia dell intervento militare.