Incontro importante per la Primavera di Coppitelli: 5 punti di distanza dal secondo posto, i granata devono tornare a vincere. Derby Cittadella-Chievo

Sarà davvero molto importante la sfida di domani tra Torino e Ascoli. La Primavera di Federico Coppitelli si prepara infatti ad affrontare, domani alle 14.30 al “Don Mosso” di Venaria, i bianconeri di mister Di Mascio, che hanno una partita da recuperare ma che sono usciti sconfitti dalla sfida contro l’Empoli della scorsa settimana. Il Toro sa di non poter sbagliare quella che sembra una sfida apparentemente alla portata di De Luca e compagni: al penultimo posto, con soli 11 punti all’attivo, l’Ascoli ha dimostrato diverse lacune soprattutto in difesa, e per l’attacco del Toro, in buona media realizzativa, può incidere parecchio. D’altra parte, dopo il passo falso di settimana scorsa contro la Pro Vercelli (1-1), ma soprattutto la sconfitta di qualche settimana contro il Chievo, la Primavera non può più mancare l’appuntamento con la vittoria per restare in orbita secondo posto.

Proprio il Chievo, infatti, dista a 5 lunghezze, con 37 punti, ma anche i gialloblu non avranno di fronte a loro un avversario impossibile da battere: quel Cittadella che proprio i granata hanno battuto nel 2017 e che non si è dimostrato irresistibile. La Primavera di Coppitelli, però, deve guardare a se stessa: tante sono le varianti tattiche che il tecnico può adottare per affrontare i bianconeri, dall’impiego di Piscopo per il tridente, a quello di Mele a centrocampo, per conferire qualità alla manovra granata. Sarà l’occasione per qualche nuovo arrivato di mettersi in mostra, mentre per il Toro tutto di ritrovare una vittoria e rilanciarsi in classifica. Siamo alla diciassettesima giornata, ne restano altre nove dopo questa: i granata sono determinati.


Giovanili, 3 ragazzi del Torino convocati in Nazionale

Primavera, cadono Juve e Chievo, il Toro a -2 dal secondo posto