Primavera, la Fiorentina perde: il Toro a Empoli non può sbagliare

di Andrea Flora - 1 Marzo 2019

Domani alle 14.30 la Primavera di Coppitelli sarà in campo contro l’Empoli: trasferta che per il Torino potrebbe valere la vetta della classifica

La Primavera del Torino torna in campo domani in casa dell’Empoli (calcio d’inizio alle ore 14.30). I granata vogliono tornare alla vittoria dopo il pareggio ottenuto contro il Milan, che ha permesso alle dirette concorrenti di guadagnare punti ed allungare quindi le distanze dai granata. La Fiorentina, nell’anticipo della ventunesima giornata non è riuscita a sfruttare la sfida interna contro il Sassuolo e nei minuti finali gli emiliani sono riusciti a vincere (0-1 il finale a Firenze( e a portare via tre punti alla squadra che al momento è seconda in classifica a +1 dal Torino. Contro l’Empoli, in caso di vittoria, ci sarebbe certamente – quantomeno – il sorpasso ai viola e l’arrivo al secondo posto.

Primavera, del Torino il miglior attacco ma ora non ci sarà Millico

Il Torino dovrà fare a meno di Vincenzo Millico, sia la prima squadra che la Primavera. L’attaccante granata fuori due mesi per infortunio, non potrà aiutare i suoi compagni impegnati a raggiungere sia il primo posto in Primavera 1 e nemmeno essere a disposizione di Walter Mazzarri in Prima squadra. La Primavera del Torino, oltre ad avere il miglior attacco, con 50 gol, hanno anche la seconda miglior difesa con appena 22 gol subiti. Contro l’Empoli la brigata di Coppitelli potrebbe sfruttare il passo falso dei viola e sperare in un risultato da poter sfruttare nello scontro diretto tra la Roma (quarta) e l’Atalanta (prima).

Primavera, Empoli a metà classifica con poco da chiedere al campionato

Contro il Torino la sfida sarà impari per quanto riguarderà la qualità in campo delle due formazioni. L’Empoli, nonostante un andamento di campionato discreto, sono a metà classifica a quota 23 punti, ben distanziati dalle zone retrocessione, ma non ancora del tutto tranquilli. Per la gara interna contro i granata la squadra di mister Zauli farà sue le mosse messe in campo nelle due precedenti vittorie – fondamentali – contro Genoa e Sassuolo, nella speranza di dar fastidio ai granata di Coppitelli.