Cucchietti para due rigori, De Luca entra e cambia la partita: le pagelle di Torino-Verona Primavera

CUCCHIETTI 8: è incolpevole sui gol subiti poi, ancora una volta, ai calci di rigore è risultato decisivo parandone due sui tre complessivi calciatori dai giocatori dell’Hellas Verona.

TOFANARI 5.5: sulla fascia destra macina chilometri, proponendosi spesso in avanti con continuità. Alla tanta corsa non riesce però ad abbinare altrettanta qualità e finisce per commettere qualche errore di troppo.

AURILETTO 6: sullo 0-0 salva la propria porta con una provvidenziale deviazione sul tiro a botta sicura di Hoxha. Ha però qualche responsabilità in occasione del primo gol del Verona, quando perde la marcatura di Buxton.

RIVOIRA 6.5: è il migliore dei tre centrali schierati quest’oggi da Coppitelli. Bravo nel guidare la linea difensiva del Torino per tutta la partita, ha anche il merito di aver segnato il rigore decisivo, quello che ha portato il Toro alla finale playoff.

BUONGIORNO 5: è spesso in difficoltà contro gli attaccanti del Verona, in particolare fatica a contenere Tupta che in più di un’occasione riesce, grazie alla sua maggiore velocità, a sfuggire alla sua marcatura.

GIRAUDO 6: in fase difensiva non è impeccabile, ma si fa perdonare grazie ad alcuni buoni spunti in fase offensiva. Non sempre però è preciso e in un paio di occasioni svirgola il pallone al momento della conclusione.

BORTOLETTI 6: mette il suo imponente fisico al servizio della squadra. Parte come mezzala destra ma quando è il Toro ad essere in possesso del pallone spesso si alza a fare il terzo attaccante (st 39′ OUKHADDA 6.5: nel secondo tempo supplementare sfiora il gol del 3-2 con una bella conclusione a giro).

D’ALENA 7: bravo nel dirigere il gioco del Torino. Man mano che passano i minuti la sua prestazione migliora sempre. Mette la firma sul gol del pari pennellando al centro dell’area veronese l’angolo che De Luca trasforma in gol. Al 118′ colpisce anche una traversa.

ROSSETTI 6.5: l’ammonizione per simulazione ricevuta nei tempi supplementari è l’unica pecca di una partita più che sufficiente. Per squalifica sarà ora costretto a guardare dalla tribuna la finale playoff.

BERARDI 5: un colpo di tacco per smarcare Giraudo sulla fascia e poco altro. La partita dell’attaccante sanmarinese si può riassume in questa giocata, decisamente troppo poco per un giocatore con le sue qualità. (st 1′ DE LUCA 8: ottimo impatto sulla partita, fin dai primi minuti dà del filo da torcere ai difensori dell’Hellas e, al 21′, realizza il gol del pari e al 34′ il gol del 2-1).

TOBALDO 6: finché in campo non risparmia energie. Corre, lotta e in apertura di gara sfiora anche il gol: dopo essere stato leggermente sbilanciato da un avversario non riesce però ad arrivare alla conclusione e viene anticipato dal portiere avversario. (st 27′ PISCOPO 6.5: decisivo in occasione del gol del 2-1. E’ suo il tiro dal limite che Tosi non trattiene permettendo a De Luca di raccogliere il pallone e calciarlo in rete).

All. COPPITELLI 7: rinuncia al suo 4-2-3-1 per passare al 5-3-2. Il campo gli dà ragione, dal 45′ in poi il suo Torino diventa padrone del campo e alla fine conquista meritatamente il pass per la finale playoff. Bravo nel leggere la partita e nell’indovinare tutti e tre i cambi a sua disposizione.


Primavera / Torino-Verona 6-3 dcr, il tabellino: granata in finale playoff

Primavera, Coppitelli: “Siamo forti, dobbiamo solo capirlo”