Torino Primavera, senza gol si rischia: l'attacco è il rebus di Sesia - Toro.it

Torino Primavera, senza gol si rischia: l’attacco è il rebus di Sesia

di Francesco Vittonetto - 23 Febbraio 2020

Giovanili / La Primavera del Torino è in zona playout e a Cagliari non trova il gol per la terza partita consecutiva. Senza Rauti numeri in picchiata

La Fiorentina giocherà domani, e contro il Chievo fanalino di coda avrà l’opportunità di scavalcare il Torino in classifica. Il Pescara, terzultimo a sette punti di distacco dai granata, potrebbe avvicinarsi, ma solo vincendo in casa della Juventus. Insomma, la lotta salvezza resta intricata ma ancora non drammatica per la squadra di Sesia, sconfitta nella tarda mattinata dal Cagliari (1-0). Se il campionato finisse oggi, si giocherebbe ai playout la permanenza nel campionato Primavera 1. Ma di giornate alla fine ancora ne mancano dieci: il tempo per invertire la rotta c’è.

Torino Primavera: i numeri dell’attacco

Servirà lavorare sui difetti. In primis sul difetto macroscopico che affligge i Torelli: l’attacco. Con appena 18 gol segnati, quello granata è il peggiore. Ad Asseminello le partite senza andare a rete sono diventate undici (in venti giornate). Di cui tre consecutive, considerano anche lo 0-0 contro il Genoa del 9 febbraio oltre al k.o. di Firenze di una settimana fa.

Poche idee, zero occasioni create. In Sardegna gli affanni della fase offensiva si sono visti tutti. A pesare è certamente l’assenza di un bomber vero. Di un Millico, per fare un nome, di un Butic (che spadroneggiò nella seconda stagione di Coppitelli). Ma anche di Rauti, partito a gennaio direzione Monza. Senza il 9, i granata hanno siglato tre reti in sette partite. Un ben magro bottino.

La solidità difensiva non basta: servono i gol

Klimavicius e Markovic non hanno inciso fin qui, mentre poco di più ha fatto Ibrahimi con tre gol. E se anche Gonella, l’uomo di fantasia dell’attacco, è in giornata no ecco che i limiti diventano ancora più evidenti.

Al Torino Primavera resta la ricchezza di una difesa solida, la migliore del campionato (20 reti subite) dopo quella della capolista Atalanta. Però spesso, nel calcio, capita che il pallone si infili nella tua porta nonostante lo stessi controllando bene fino a un attimo prima. E allora devi avere le armi giuste per replicare al tuo avversario. Ecco, al Toro per ora mancano queste armi. A Sesia il compito di metterle a punto con il materiale che ha a disposizione.

4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
vecchiamaniera
vecchiamaniera
9 mesi fa

In questa maledetta stagione si potrebbe prefigurare un sinistro en plein,serie B e Primavera in categoria inferiore.
CAIRO INFAME VATTENE!!

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
9 mesi fa

He..certo..se l’unico che segna è andato a Monza…non credo ci sia da stupirsi.

Ultrà
Ultrà
9 mesi fa

a me interessa di più che a Monza…ha collezionato solo 5 presenze per 140 min complessivi…doveva restare in Primavera? a fare che? ti ricordi Butic?

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
9 mesi fa

esatto. fatto partire l’unico bomber. e questo è comprensibile, è un 2000 e deve pur cominciare la sua vita da pro quello chè è assurdo, ingiustificato e sbagliatissimo da èarte della società è non averlo rimpiazzato adeguatamente. prestiti, scarti altrui solite cose. pochi investimenti qui. esageratie sbagliati nella primasquadra .… Leggi il resto »