Torino 2010/2011, i "Peones": ecco che fine hanno fatto

“Che fine hanno fatto?” Da Morello e D’Aiello, a Pestrin e Scaglia: i “Peones” del 2010

di Andrea Piva - 21 Novembre 2018

Torino 2009/2010, i “Peones”: Antonelli Agomeri è il ds di Berlusconi

Per quanto riguarda gli esterni offensivi, tra i “Peones” quello che fece meglio fu Luigi Alberto Scaglia il cui cartellino, ora, è di proprietà del Parma ma la scorsa estate è stato ceduto in prestito al Catania in serie C. Negli ultimi anni ha arretrato la propria posizione in campo e ora gioca principalmente come terzino. Sempre in serie C, ma al Catanzaro, gioca invece Giuseppe Statella. Ha invece lasciato il campo per iniziare la carriera da direttore sportivo Filippo Antonelli Agomeri che, attualmente, è insieme ad Adriano Galliani l’uomo mercato del Monza di Silvio Berlusconi.

L’attaccante Mario Salgado, soprannominato “El Pescador”, che era arrivato al Torino dal Foggia e in quella stagione collezionò sei presenze e un solo gol, dopo aver lasciato la formazione granata nel gennaio del 2011 è tornato nel suo Cile: ha giocato nel Colo-Colo nel La Serena, poi nelle categorie inferiori e oggi, a 37 anni, è al Naval, squadra che milita nella terza divisione del campionato cileno. Infine, il brasiliano Inacio Pià, che come detto in precedenza fu l’ultimo acquisto di Rino Foschi, da qualche tempo ha intrapreso la carriera da procuratore dei calciatori.

più nuovi più vecchi
Notificami
masterfabio
Utente
masterfabio

Mi ricordo che all’epoca mi impressionò D’Aiello e mi dispiacque che non fu confermato. Evidentemente avevano ragione loro.

tric
Utente
tric

Tolto un paio, bei broc! Bravo Petrachi ….! ahahah

masterfabio
Utente
masterfabio

Che comunque ci fecero risalire in classifica fino alla finale PlayOff. Avranno comunque sempre il mio rispetto per l’impegno profuso.

T
Utente
T

Scopro ora che a San Marino esiste un campionato… comunque Pestrin fu l’elemento di volta di quella stagione. Continuo a ritenere quel centrocampo il migliore dell’era cairo.