La rubrica di Mario Giordano / Non so cosa dire. Scambio messaggi con i fratelli di virus, ognuno di loro racconta una storia diversa dall’altra

Non ho parole, non ho più parole. Nemmeno per farmi insultare. Non so cosa dire. Scambio messaggi con i fratelli di virus, ognuno di loro racconta una storia diversa, cerca appigli di speranza e di fiducia dove può. Altri preferiscono scaricare rabbia e offese, da granata a granata. Fate pure, se vi fa stare meglio. L’unico conforto mi è arrivato ieri sera, appena finita la partita. L’ho vista con mio figlio Lorenzo, da un mese nel letto per motivi di salute. Appena ha spento la Tv, triste e deluso, mi ha detto: “Qui tocca rimettermi in piedi per tornare allo stadio. I veri tifosi si dimostrano in questi casi, vero papà?”.  Essere del Toro, ecco che cos’è.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 18-02-2020


32 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ale_maroon79
ale_maroon79
2 anni fa

Signor Giordano, auguri di pronta guarigione al bimbo anzitutto, ma se un giornalista famoso scrive articoli per dire che non ha nulla da dire….. Ceda pure la penna ad altri capaci di articolare ragionamenti, risparmieremo tempo noi e lei.
Saluti.

Pedric
Pedric
2 anni fa

Giordano butta la penna. Nelle tue mani é più dannosa che inutile.

urto (andrea)
urto (andrea)
2 anni fa

cairo VATTENE

Pedric
Pedric
2 anni fa
Reply to  urto (andrea)

Mi associo

La rubrica di Mario Giordano / Chiedo scusa, avevo sbagliato

La rubrica di Mario Giordano / Offerta a Cairo? Siamo ai soliti ciuccarielli