Coronavirus, le donazioni dei calciatori del Torino: da Baselli a De Luca

Dopo Baselli, anche Zaza raccoglie fondi per gli ospedali: “Mi impegno in prima persona”

di Redazione - 11 Marzo 2020

L’attaccante del Torino, Simone Zaza, su Instagram ha lanciato la sua iniziativa: “Raccolta fondi per incrementare le postazioni di terapia intensiva”

“Ho deciso di impegnarmi in prima persona per supportare la mia terra e aiutare gli ospedali affinché si dotino di tutte le attrezzature necessarie per combattere l’emergenza che ha colpito la nostra Nazione”. Parole queste di Simone Zaza che, per fronteggiare l’emergenza sanitaria dovuta al diffondersi del Coronavirus che ha colpito l’Italia, ha lanciato una raccolta fondi in favore degli ospedali della sua Basilicata. I soldi raccolti, che ha spiegato lo stesso attaccante del Torino, verranno devoluti agli ospedali di Policoro (città natale del centravanti granata), Potenza e Matera.

Coronavirus: il post di Zaza per la raccolta fondi

Ecco il post pubblicato su Instagram da Zaza, che invita a partecipare alla raccolta fondi Con un post il calciatore del Torino ha infatti invitato i suoi followers a partecipare. “Ho avviato una raccolta fondi per la Regione Basilicata da destinare agli Ospedali di Policoro, Potenza e Matera ed incrementare le postazioni di terapia intensiva. Grazie di cuore a chiunque mi darà un aiuto”.

Coronavirus: le donazioni dei calciatori del Torino

“Ho avviato una raccolta fondi per la Regione Basilicata da destinare agli Ospedali di Policoro, Potenza e Matera ed incrementare le postazioni di terapia intensiva. Grazie di cuore a chiunque mi darà un aiuto” ha spiegato lo stesso Zaza nel proprio messaggio pubblicato sulla sua pagina Instagram. L’attaccante non è l’unico calciatore del Torino che in questi ha deciso di fare delle donazioni in favore degli ospedali: lo stesso hanno ad esempio fatto Daniele Baselli nella sua Manerbio e Manuel De Luca (centravanti ex Primavera ora in prestito alla Virtus Entella) per l’ospedale di Napoli.

Baselli
Baselli, la donazione su Instagram

più nuovi più vecchi
Notificami
Domopunnk87
Utente
Domopunnk87

In Basilicata ci sono in totale 47 posti letti per terapia intensiva (di cui molti già occupati per malati precedenti)… Se la cosa si allarga è già collassato. Con quale diritto vi permettete di etichettare chi ha più o meno diritto ad un aiuto. Mentre voi fate polemica lui ha… Leggi il resto »

Gasperino
Utente
Gasperino

Ma quale polemica! Forse non hai capito… L’emergenza non è fortunatamente per loro, in Basilicata. In questo momento i soldi servono altrove. “Se” si allarga? Non è con i “se” che aiuti l’Italia in questo momento. Dove si è già allargato che servono posti letto in più! Forse sono stato… Leggi il resto »

gabbo
Utente
gabbo

basilicata regione con il minor numero di contagi (8 positivi 1 terapia intensiva). magari ce la fanno anche senza il tuo aiuto. mi ricorda quei vip che hanno lanciato una raccolta fondi per donarli al s. raffaele, l’ospedale del berlusca.

Marco
Utente
Marco

Tagliatevi mezzo stipendio sto mese tutti quanti e versatelo ai bisognosi

Gasperino
Utente
Gasperino

Ai bisognosi! Giusto. Mica come quel fesso di cui parla l’articolo. La Basilicata è (per fortuna loro, intendiamoci e gli auguro di continuare così!!!) l’ultima regione in Italia con 8 positivi, di cui 6 a casa, uno ricoverato con sintomi e uno in terapia intensiva, mentre in Lombardia, Piemonte, Emilia… Leggi il resto »

MisterZoz
Utente
MisterZoz

In Basilicata siamo solo 600.000 gran parte fuori sede, per motivi di lavoro e di studio. Stanno rientrando tutti e vedremo nei prossimi giorni cosa accadrà. Differenza che i posti letto in terapia intensiva sono veramente pochi, poche decine: in caso di avanzamento del virus diciamo che siamo fritti. Quindi… Leggi il resto »

Gasperino
Utente
Gasperino

Auguro a tutti i lucani che per loro l’emergenza finisca già qui, ma ribadisco!, se emergenza non c’è ancora che i soldi vadano a finire dove ORA c’è veramente bisogno. Un saluto.