Dopo quattro anni e mezzo, Tomas Rincon lascia il Torino per andare alla Samp: il suo saluto al mondo granata

È tempo di saluti tra il Torino e Tomas Rincon. Dopo quattro anni e mezzo insieme, laa strada dei due si separa, portando il venezuelano ad indossare la maglia della Sampdoria dalla prossima partita. “Carissimi tifosi granata. finisce qua il nostro bellissimo percorso insieme. Grazie perchè mi avete fatto sentire a casa dal primo giorno. Grazie a tutte le persone che hanno reso possibile il mio arrivo in questa squadra quattro anni e mezzo fa. Al Presidente Urbano Cairo, a tutti gli allenatori che ho avuto in questo periodo. A ognuno dei miei compani. abbiamo lottato insieme e ci siamo tolti delle soddisfazioni insieme. È stato un vere piacere e un onore lavorare insieme a voi. Allo staff medico, a tutte le persone che lavorano al filadelfia, allo stadio Grnade torino, ai magazzzinieri. Grazie per la disponibilità, per l’affetto, il rispetto. Vi saluto e vi mando un grandissimo “in bocca al lupo”. Spero che tutto vada bene.“, questo il discorso fatto dal General in un emozionante video che ripercorre il suo percorso in granata.

Rincon: “Posso avere rimpianti per come sono andate le partite, ma nessun rimorso per il lavoro svolto”

Umanamente e professionalmente il Toro e Torino hanno dato tantissimo a me e alla mia famiglia. Abbiamo coltivato rapporti che dureranno nel tempo, abbiamo conosciuto belle persone che continueranno a far parte della nostra vita: l’amicizia non ha distanze, non ha confini. (…) Lascio il Toro con tanta gratitudine e una certezza: quella di avere dato sempre tutto, mettendo in ogni allenamento e in qualsiasi partita l’attenzione, l’impegno, la garra per fare bene. Posso avere rimpianti per come sono andate le partite, ma nessun rimorso per il lavoro svolto“, un addio molto sentito quello condiviso dal centrocampista ormai ex Toro sui propri profili social. Sono tanti i momenti speciali vissuti con il club granata e non ha perso occasione di ricordarli tutti. Arrivato nello scetticismo dato il passato alla Juventus, Rincon è riuscito in fretta a conquistare il cuore della piazza granata, mettendosi sempre a disposizione e cercando di dare il massimo partita dopo partita.

El General si prepara per la Samp: “È una bella sfida: sono pronto”

162 presenze, 7 gol e 5 assist dopo, ecco che è il momento di salutarsi ma, come ribadito nel suo post, è un arrivederci per la città, nel rispetto e nella gratitudine per un club che gli ha dato tanto. “Auguro al Toro, alla Società, al mister e alla squadra, ai tifosi, il meglio del meglio; sono orgoglioso di aver potuto giocare in un Club conosciuto in tutto il mondo per la sua storia, in una squadra speciale del calcio italiano. In ogni posto d’Italia puoi incontrare tifosi del Toro: per me che sono uomo di sentimenti è sempre stata una grande emozione. Ciao a tutti. Grazie Toro. Arrivederci Torino: io e la mia famiglia ci ritorneremo spesso“. Ora è tempo di una sfida tutta nuova per lui: “Ora torno a Genova: sono un uomo fortunato, la vita e il pallone mi regalano un’esperienza che non tutti i calciatori possono avere. Giocare due derby così belli e così caldi con quattro maglie diverse. E’ una bella sfida: sono pronto“.

Di seguito il video di addio di Rincon.

.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 08-01-2022


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
granata13
granata13
7 mesi fa

Ciao Tomas, buona fortuna..davanti alla tua garra, il tuo impegno, la professionalità tanti colleghi dovrebbero solo togliersi il cappello..la avessero tutti avremmo affrontato stagioni diverse nonostante la mediocrità.. Il tuo sguardo in campo è sempre stato da Toro..io c’ero anche alla contestazione davanti ai cancelli del Fila con giampaolo, e… Leggi il resto »

Francesco 71 (rondinella)
Francesco 71 (rondinella)
7 mesi fa

Calciatore che ha avuto nella corsa, prestanza fisica e grinta i suoi punti di forza. Data l’età è logicamente in fase calante. Per come la vedo io ha sempre onorato la maglia. Criticato più del lecito perché gli è spesso stato chiesto di recitare una parte non sua e lui… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
7 mesi fa

“Criticato più del lecito perché gli è spesso stato chiesto di recitare una parte non sua e lui ci ha sempre provato senza lesinare impegno.”

Pensiero giusto e bello

granata13
granata13
7 mesi fa

Sottoscrivo in toto 👍

Rocc
Rocc
7 mesi fa

Grazie el general . Il Toro ti entra dentro . È difficile per tutti andare altrove. Buon proseguimento di carriera Tomas . Un abbraccio FVCG

Lentini: “Io in società? Se mi chiamano sono pronto”. Poi il retroscena: “Scelsi il Toro e non il Milan”

Cairo saluta Rincon: “Un esempio di dedizione, impegno, professionalità”