Torna “Il punto sull’arbitro” di Carlo Quaranta, dopo Sassuolo-Torino: ecco il giudizio sulla prestazione di Irrati al “Mapei Stadium”

Non è stata una partita particolarmente impegnativa quella del Mapei Stadium dal punto di vista della gestione di situazioni particolari, né per quanto riguardi episodi da moviola né per ciò che concerne il comportamento dei ventidue in campo. Eppure l’esperto arbitro Massimiliano Irrati, benché non abbia commesso gravi errori, non è sempre apparso lucido nel gestire il gioco lasciando giocare quando avrebbe dovuto fermare il gioco e talvolta interrompendolo in situazioni opposte.

Al 9’ il primo caso rilevante con Ljajic che entra in area neroverde, viene affrontato da Lirola e termina a terra: per l’arbitro è tutto regolare ed in effetti il difensore tocca nettamente il pallone. Al 19’ non è sanzionato né con una punizione né con l’ammonizione un intervento da dietro di Letschert su Belotti (colpito al volto). Nel corso del primo tempo si verificano poi diverse situazioni in cui l’arbitro della sezione di Pistoia interviene con troppa fiscalità spezzettando troppo il gioco. Al 42’ un tiro dal limite di Benassi viene deviato sotto porta da Obi, l’arbitro comunque interrompe per un fuorigioco millimetrico segnalato dall’assistente.

Al 51’ Belotti termina a terra in area avversaria ma non si tratta di penalty nemmeno in questo caso in quanto è anticipato di un soffio da Acerbi il quale forse si appoggia leggermente sull’attaccante granata. Al 62’ contatto anche in area granata tra Moretti e Defrel ma in questo caso Irrati ravvede un fallo dell’attaccante del Sassuolo e concede la punizione al Torino, anche questa sembra una valutazione corretta. Al 65’ è proprio Belotti il primo ammonito della partita per un fallo tattico su Sensi sulla trequarti. Al 76’ cartellino giallo per Valdifiori il quale prima perde palla e poi è costretto a commettere fallo trattenendo Ricci che stava per involarsi verso Hart. All’85’ ammonito anche Berardi per un fallo su Baselli al vertice dell’area emiliana mentre al 92’ il direttore di gara è costretto ad estrarre il cartellino giallo per reciproche scorrettezze per lo stesso Baselli e per Ragusa che vengono a contatto a gioco fermo. Al 94’ infine, sull’ultima azione, Ragusa colpisce la traversa ma l’azione viene giustamente fermata dal momento che, sul calcio di punizione battuto da Berardi, il numero 90 è già al di là di tutti i difensori granata.

Al termine di una gara condotta in modo appena sufficiente, il bilancio di Massimiliano Irrati col Torino si aggiorna a quattro vittorie, sei pareggi e due sconfitte.


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poggiardo granata69
poggiardo granata69(@poggiardo-granata69)
5 anni fa

infatti l’unica sbavatura è stata nel non estrarre il cartellino x la gomitata a Belotti.x il resto tutto ok

AstroMaSSi
AstroMaSSi(@astromassi)
5 anni fa

Non in giornata eccelsa ma ha sbagliato davvero poco (non ha visto la gomitata a Belotti, probabilmente era coperto). Se fai bene quando palesemente non sei in forma non devi essere poi così male… per me promosso

AmmaMi71
AmmaMi71(@ammami71)
5 anni fa

Secondo me l’unico errore l’ha fatto quando non ha sanzionato la gomitata a Belotti, per il resto non mi pare abbia fatto grossi errori da ambo le parti! Non sono di certo queste le conduzioni arbitrali che non vanno bene. Per me pienamente sufficiente se non qualcosa di più altro… Leggi il resto »

Torino-Genoa, Maresca indisponente

Torino-Milan, per Tagliavento diverse grane