Torino, la rassegna stampa di oggi 8 dicembre 2018

0
rassegna-stampa Toro
Rassegna stampa Torino

La rassegna stampa sportiva di oggi sul Torino: addio a Radice, anima di un Toro passato che deve diventare presente. Si pensa al Milan

La rassegna stampa di oggi sul Torino è tutta incentrata nel ricordo di Gigi Radice, che ci ha lasciati ieri all’età di 83 anni. Un altro enorme pezzo di storia granata se ne va, lasciando un vuoto che dovrà essere colmato. Intanto, la squadra di Mazzarri si prepara alla sfida contro il Milan con qualche novità tattica.

La rassegna stampa di oggi sul Torino

TuttosportToro, da lassù qualcuno ti ama
Si è spento a 83 anni Gigi Radice, l’allenatore dell’ultimo scudetto granata: lascia un’eredità tecnica e morale straordinaria. Il cordoglio del calcio
Radice del Toro
Il calcio italiano perde una figura carismatica che ha lasciato un segno indelebile
Toro: Ciao tridente
Salvo sorprese, a Milano i granata torneranno a essere proposti da Mazzarri con il 3-5-2. Zaza in panchina, davanti la coppia Iago-Belotti

La StampaIl Toro piange la sua storia. Addio a Radice, inventore del tremendismo granata
Fu il tecnico dello scudetto ’76: trasformò la squadra grazie al calcio totale. I suoi occhi di ghiaccio ti puntavano con un’affettuosa e autoironica arroganza

CronacaQuiAddio a Gigi Radice, l’allenatore granata dell’ultimo scudetto
Nel 1976 il suo Toro conquistò uno storico titolo. Fu il primo in Italia ad adottare il “calcio totale”

La RepubblicaClaudio Sala: “Il mio Radice, un ‘tedesco’ che in campo chiedeva tutto ma che fuori concedeva libertà”

La Gazzetta dello SportAddio a Radice: portò l’Olanda in Italia e lo scudetto al Toro
È morto l’allenatore dell’ultimo storico titolo vinto dai granata. Aprì un’era e giocò alla pari con la Juventus

Corriere Torino«Portò la gioia e l’Olanda al Fila»
“Il suo sguardo era intenso, non da sergente di ferro: quel soprannome lo indossò a malincuore. Aveva grande umanità. Mi buttò in campo che avevo solo vent’anni. Sapeva parlare ai giovani, ma soprattutto sapeva farsi ascoltare”