Rocchi e il Torino, i precedenti con l'arbitro di Firenze

Toro, la prima stagionale con Rocchi: lo scorso anno il poker alla Sampdoria

di Francesco Vittonetto - 30 Gennaio 2020

Per Rocchi bilancio in equilibrio con il Torino: 13 vittorie e 11 sconfitte e 9 pareggi. Ecco i precedenti con il fischietto toscano

Contro il Lecce il Torino tornerà a incrociare sulla sua strada Gianluca Rocchi, alla sua prima direzione stagionale con i granata. L’ultimo precedente con il fischietto di Firenze, infatti, risale alla scorsa stagione quando i granata archiviarono la pratica Sampdoria con un nettissimo 1-4. Una sfida particolarmente spigolosa per Rocchi che al 39′ deve gestire le proteste doriane per un presunto fallo di Aina su Saponara, appena entrato in area. Il granata, tuttavia, non sembra cercare in alcun modo il contatto e infatti il direttore di gara lascia proseguire. A fronti invertiti, invece, risulta corretta anche la decisione di assegnare il rigore a Belotti, travolto da Audero in uscita. Nessun problema nemmeno nella ripresa quando assegna il rigore alla Sampdoria per la spallata di Baselli a Praet. Nel complesso, dunque, qualche decisione dubbia sula gestione dei cartellini ma direzione tutto sommato corretta.

Anche nella stagione precedente (2017/2018) Rochi diresse i granata contro la Sampdoria in una sfida terminata 1-1 ma non certo altrettanto positiva. La sua direzione, infatti, fu eccessivamente autoritaria: cacciò Acquah per doppia ammonizione e si rese protagonista con un metro di giudizio mai uniforme. Tanto che l’AIA decise di fermarlo per un turno. Questi sono solo due degli ultimi tra i granata e il fischietto di Firenze, con un bilancio finora sostanzialmente in equilibrio: 13 vittorie, 9 pareggi e 11 sconfitte. Ma il non scritto dei numeri racconta una serie interminabile di polemiche scaturite dai suoi arbitraggi.

Rocchi, i precedenti in Cagliari-Torino e Udinese-Torino

Prima di Genova, Rocchi arbitrò Udinese-Torino – agli albori della seconda stagione di Mihajlovic in granata -, senza in quel caso portare a discussioni eccessive: Belotti e compagni vinsero per 3-2. Stesso punteggio, ma numerose recriminazioni, per Cagliari-Torino del 2016/2017: ancora un rosso, piuttosto fiscale, sventolato ad Acquah, ancora decisioni poco chiare.

Sempre quell’anno, Rocchi arbitrò l’ennesima stracittadina della sua carriera: la Juventus si impose al “Grande Torino” per 3-1 e le sue scelte non influirono particolarmente sul risultato, sebbene avesse portato a qualche recriminazione il mancato provvedimento a Rugani per un contrasto su Belotti lanciato a rete. Prima ancora, il classe ’73 aveva diretto senza patemi Torino-Bologna 5-1.

Rocchi, e i derby Juve-Toro: tra Glik e Trezeguet, quanti errori

E’ proprio ai derby, però, che il nome di Rocchi è associato da molti tifosi granata. Due quelli maggiormente contestati: nel 2007 convalidò la rete decisiva di Trezeguet, nonostante un netto fuorigioco dell’attaccante, e nel 2012 mostrò senza esitazioni il contestatissimo rosso a Kamil Glik nel primo confronto cittadino con Ventura in panchina. In carriera, però, altre due stracittadine arbitrate, tutte negative per i granata: lo 0-1 del 2008-2009 firmato Amauri e il più recente 2-1 dello Stadium griffato Cuadrado.

Per il resto, in passato, i confronti sono numerosi: il pesante 1-2 casalingo contro il Chievo del 2015/2016, il pareggio interno e la vittoria per 1-0 sul Parma la stagione precedente, nel 2013/2014 le vittorie esterne per 1-3 contro il Verona e per 1-2 contro il Catania. Le prime direzioni risalgono addirittura al 2003/2004: allora Rocchi diresse Torino-Bari 3-2, Torino-Como 1-0, Cagliari-Torino 0-0 e Torino-Messina 1-3.