Ufficiali le designazioni arbitrali per la 20ª giornata del campionato di Serie A: la gara del Marassi sarà diretta da Giua

L’AIA ha reso note le designazioni arbitrali per il prossimo turno del campionato di Serie A. Genoa-Torino sarà diretta da Antonio Giua della sezione di Olbia. Gli assistenti saranno Raspollini e Barone, mentre il quarto uomo sarà Feliciani. Al VAR sarà presente La Penna, con Valeri come AVAR. Di seguito tutte le designazioni arbitrali per la 20ª giornata.

GENOA – TORINO     Sabato 13/01 h.15.00

GIUA

RASPOLLINI – BARONE

IV:      FELICIANI

VAR:     LA PENNA

AVAR:       VALERI

NAPOLI – SALERNITANA     Sabato 13/01 h.15.00

MARINELLI

LO CICERO – VECCHI

IV:      MARCHETTI

VAR:     DI BELLO

AVAR:       CHIFFI

H. VERONA – EMPOLI     Sabato 13/01 h.18.00

DOVERI

PERROTTI – ROSSI M.

IV:       MINELLI

VAR:      DI PAOLO

AVAR:        SOZZA

MONZA – INTER     Sabato 13/01 h.20.45

RAPUANO

PERETTI – DEI GIUDICI

IV:     VOLPI

VAR:     AURELIANO

AVAR:     MAZZOLENI

LAZIO – LECCE     h. 12.30

FERRIERI CAPUTI

BINDONI – TEGONI

IV:      COLOMBO

VAR:     CHIFFI

AVAR:     DI PAOLO

CAGLIARI – BOLOGNA     h. 15.00

MANGANIELLO

DEL GIOVANE – MORO

IV:     AYROLDI

VAR:     VALERI

AVAR:      ABBATTISTA

FIORENTINA – UDINESE      h. 18.00

PAIRETTO

DE MEO – LAUDATO

IV:       GUALTIERI

VAR:     IRRATI

AVAR:     AURELIANO

MILAN – ROMA      h. 20.45

GUIDA

BERCIGLI – CECCONI

IV:     ABISSO

VAR:      MAZZOLENI

AVAR:       LA PENNA

ATALANTA – FROSINONE     Lunedì 15/01 h. 20.45

PRONTERA

DI IORIO – RICCIARDI

IV:       DI MARCO

VAR:      IRRATI

AVAR:      MERAVIGLIA

JUVENTUS – SASSUOLO     Martedì 16/01 h. 20.45

PICCININI

ZINGARELLI – MARGANI  

IV:     BONACINA

VAR:     DI PAOLO

AVAR:       MERAVIGLIA

Giua arbitro
Antonio Giua
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 11-01-2024


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
madde71
madde71
1 mese fa

giua un incapace aiutato da due falliti,meraviglioso

Giudice sportivo, 9000 euro di multa al Torino

Rocchi: “Meritiamo rispetto: questo sistema non ci va più bene”