Presentazione dell’avversaria / I gialloblù, reduci da un periodo negativo, cercheranno il riscatto contro un Toro in cerca di punti salvezza

La squadra di Davide Nicola, dopo l’importante vittoria contro il Parma che ha matematicamente condannato i ducali alla serie B, si appresta a preparare il match in programma domenica alle 15 contro l’Hellas Verona. Gli scaligeri, nonostante stiano attraversando un periodo non proprio positivo, sono una squadra molto ostica da affrontare, soprattutto tra le mura amiche dello Stadio Bentegodi dove la squadra di Juric ha raccolto 6 delle 11 vittorie totali conquistate in questo campionato, riuscendo a metter in difficoltà grandi squadre come Inter e Juve e riuscendo a conquistare i 3 punti contro Roma e Napoli. Una sfida non semplice per il Toro che dovrà continuare sulla strada intrapresa lunedì sera contro il Parma e cercare di conquistare altri punti salvezza. Ormai il campionato sta per finire e adesso bisogna giocarsi tutto.

Hellas Verona: il periodo negativo

La squadra gialloblù, nonostante stia facendo un ottimo campionato e occupi il 10° posto in classifica con 42 punti, nell’ultimo periodo ha riscontrato diverse difficoltà riuscendo a raccogliere 1 solo punto nelle ultime 5 giornate di campionato. La squadra di Juric ha raccolto 4 sconfitte contro Lazio, Sampdoria, Fiorentina e Inter. Nell’ultimo match di campionato in casa contro lo Spezia l’Hellas Verona ha portato a casa 1 punto, con la squadra ligure che grazie a un gol di Saponara ha agguantato il pareggio nei minuti finali del match. Contro il Toro la squadra veronese cercherà in tutti i modi di tornare ad ottenere i 3 punti, anche perché l’ultima vittoria della squadra di Juric risale a inizio marzo nel match in trasferta contro il Benevento terminato 0-3. Nicola sta studiando tutte le contromosse possibili per evitare di tornare da Verona con 0 punti e per dare continuità al suo grande lavoro svolto da quando siede sulla panchina granata.

Torino: attenzione a Zaccagni

Nelle fila del’Hellas Verona un giocatore al quale sicuramente il Torino dovrà prestare particolare attenzione è Mattia Zaccagni. Il giocatore è una delle sorprese più positive in questo campionato di Serie A, tanto da attirare su di lui l’attenzione di diverse grandi squadre. In questo campionato il centrocampista del Verona fino ad oggi ha totalizzato 32 presenze e 5 reti, ma non solo. Zaccagni in ben 7 occasioni ha mandato i suoi compagni in gol. Il centrocampista gialloblù è anche capace di grandi gol come ha dimostrato contro lo Spezia a inizio gennaio quando grazie a un suo gol, segnato con una rovesciata incredibile, si decise il match. Il Toro è avvisato e sa chi dovrà tenere sempre sott’occhio.

Ivan Juric
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 05-05-2021


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
granatadellabassa
granatadellabassa
5 mesi fa

Speriamo che il loro momento no continui. Credo che con la salvezza raggiunta e l’Europa troppo lontana abbiano mollato. Staremo a vedere ma mi aspetto come minimo di non perdere.

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
5 mesi fa

Juric? Gran bel Mister, un valore aggiunto per il Verona.
L’avrei visto bene da noi, al posto di Giampaolo, ma oggi non abbiamo nulla da invidiare agli Scaligeri.
Forza Toro, e Forza Nicola, ce la stai mettendo tutta e si vede.
Malgrado i danni fatti dal macellaio.

robin hood
robin hood
5 mesi fa

in verità vi dico…l’ultima vittoria dell’Hellas è del 3 aprile a Cagliari quando s’impose per 0a2

granatadellabassa
granatadellabassa
5 mesi fa
Reply to  robin hood

Probabilmente vincendo contro quella che era la terz’ultima si sono sentiti salvi e hanno mollato

Fonseca lascerà la Roma in estate, al suo posto arriva Mourinho: è UFFICIALE

Verona-Torino: arbitra Massa, al Var c’è Nasca