Serie A / L’Inter ufficializza Antonio Conte come nuovo allenatore neroazzurro al posto di Spalletti, esonerato di recente

Era nell’aria ormai da diversi giorni, prima ancora che il campionato di Serie A andasse definitivamente in archivio, e pochi minuti fa è diventato ufficiale: l’Inter ha esonerato Luciano Spalletti dal ruolo di allenatore della formazione neroazzurra. Un esonero che arriva al termine di una stagione caratterizzata sì da molti alti e bassi ma che ha comunque permesso al tecnico di condurre la squadra in Champions League per il secondo anno di seguito. Un matrimonio che si chiude dunque oggi con un comunicato che è stato reso noto dalla stessa Inter tramite il proprio sito ufficiale. “FC Internazionale Milano comunica che Luciano Spalletti non ricopre più il ruolo di allenatore della Prima Squadra” – si legge nel comunicato stampa della società neroazurra che poi ringrazia il tecnico “per il lavoro svolto e per il percorso compiuto insieme“. Ora all’Inter non resta che attendere il sostituto: Antonio Conte.

Inter, è arrivata l’ufficialità per Conte

Dopo l’esonero di Spalletti, dunque, si è aperta ufficialmente una nuova era per l’Inter: quella di Antonio Conte. L’ex ct della Nazionale Azzurra, infatti, ha firmato un contratto di 3 anni a 9 milioni di euro a stagione più bonus. Il club ha ufficializzato la scelta tramite il sito del club, dando il benvenuto al nuovo tecnico ed aprendo le danze per dare il via ai lavori alla sua nuova Inter.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 31-05-2019


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
oldbull
oldbull
2 anni fa

sinceramente non ce ne può fregar di meno,dubito che possa fare qualcosa di positivo nell’Inter,visto lo spogliatoio che è una polveriera, ed il suo carattere che non è certo diplomatico.

Benvenuti
Benvenuti
2 anni fa

Solo.

Benvenuti
Benvenuti
2 anni fa

Ora si che mangio bene e dormirò da pascia. Ma chi se ne frega.

Milan-Uefa, sui rossoneri pesa la recidiva: il confronto con la sentenza di un anno fa

Verona, l’Hellas supera il Cittadella e torna in Serie A