Nelle ultime due direzioni del fischietto di Schio, il Toro ha collezionato due sconfitte contro Sampdoria (2-0 lo scorso anno) e Genoa, il 5-1 del maggio 2016

Dopo quasi un anno il cammino di Orsato e quello del Toro tornano ad incrociarsi: l’ultima direzione di gara dell’arbitro di Schio risale alla stagione 2016/2017, in particolare alla sfida del 4 dicembre tra Sampdoria e Torino. Una gara terminata 2-0 in favore dei blucerchiati e quasi senza storia: nulla da eccepire nella direzione di gara di Orsato in quella occasione. Il fischietto era tornato a dirigere i granata dopo un periodo altrettanto lungo, nello specifico dalla stagione 2014/2015. Sempre Marassi, ma sponda rossoblù. Era la trentacinquesima giornata di campionato e in quell’occasione il Toro aveva ancora una piccola speranza di rincorrere l’Europa League. Per la squadra di Ventura fu una vera e propria disfatta: il Genoa di Gasperini si impose infatti per 5-1 e il primo gol di quel pomeriggio fu dell’attuale numero quattordici granata, Iago Falque. Era la terza direzione di gara di quella stagione: prima di quella di Marassi, l’arbitro di Schio aveva diretto il derby e Torino-Lazio.

Contro la Juventus furono i bianconeri a passare con il gol di Pirlo in pieno recupero, al 94′ e anche contro i biancocelesti la squadra di Ventura perse, in quel caso per 2-0. In nessuna delle due gare Orsato commise errori eclatanti. Nella stagione 2013-2014, il Torino ha incrociato Orsato contro il Sassuolo, nella sfida terminata 2-0 in favore dei granata, con gol di Brighi e Cerci. Gli altri sette precedenti in A risalgono invece ai campionati (in ordine cronologico): 2006/2007 (Inter-Torino 3-0), 2007/2008 (Udinese-Torino 2-1 e Genoa-Torino 3-0), 2008/2009 (Cagliari-Torino 0-0 e Torino-Catania 2-1) e 2012/2013 (Torino-Udinese 0-0 e Genoa-Torino 1-1).

Tra Coppa Italia e B, il fischietto di Schio ha diretto Sassuolo-Torino 1-2 (gol di Scaglia e Bianchi) semifinale di ritorno dei playoff della stagione 2009/2010 prima della doppia gara con il Brescia. In coppa è stato invece l’arbitro di Torino-Livorno 3-2 nell’ottobre del 2008. In totale, il bilancio del Torino nelle 14 partite in cui è stato arbitrato da Orsato è di 4 vittorie, 3 pareggi e 7 sconfitte.

Dodicesima giornata di Serie A, le designazioni arbitrali

Sarà Daniele Orsato della sezione di Schio a dirigere la gara tra Inter e Torino in programma domenica 5 novembre a San Siro, dalle 12.30. Ecco a seguire l’elenco di tutte le designazioni del dodicesimo turno di Serie A.

ATALANTA – SPAL h.18.00
CHIFFI
VUOTO – BOTTEGONI
IV: GAVILLUCCI
VAR: VALERI
AVAR: GIALLATINI

BOLOGNA – CROTONE Sabato 04/11 h.18.00
PASQUA
SCHENONE – LA ROCCA
IV: FOURNEAU
VAR: MAZZOLENI
AVAR: TEGONI

CAGLIARI – H. VERONA
GUIDA
MELI – COLAROSSI
IV: MARINI
VAR: MARESCA
AVAR: CARBONE

CHIEVO – NAPOLI
MASSA
LO CICERO – FIORITO
IV: MINELLI
VAR: MARIANI
AVAR: MARTINELLI

FIORENTINA – ROMA
DI BELLO
PASSERI – RANGHETTI
IV: CALVARESE
VAR: FABBRI
AVAR: AURELIANO

GENOA – SAMPDORIA Sabato 04/11 h.20.45
IRRATI
DOBOSZ – MARRAZZO
IV: GIACOMELLI
VAR: ROCCHI
AVAR: PINZANI

INTER – TORINO h.12.30
ORSATO
DI FIORE – MANGANELLI
IV: ABBATTISTA
VAR: TAGLIAVENTO
AVAR: ALASSIO

JUVENTUS – BENEVENTO
ABISSO
TASSO – TOLFO
IV: PICCININI
VAR: DOVERI
AVAR: ROS

LAZIO – UDINESE
BANTI
DEL GIOVANE – GORI
IV: SERRA
VAR: MANGANIELLO
AVAR: DI MARTINO

SASSUOLO – MILAN h.20.45
DAMATO
PAGANESSI – LIBERTI
IV: RAPUANO
VAR: PAIRETTO
AVAR: VIVENZI


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Marchese del Grillo
Marchese del Grillo (@marchese-del-grillo)
4 anni fa

Saranno talmente tante le stelle contrarie a San Siro domenica, che una di meno, una di più, non fa veramente alcuna differenza.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE) (@vanni)
4 anni fa

Che ce frega…..noi abbiamo il VAR.

Marchese del Grillo
Marchese del Grillo (@marchese-del-grillo)
4 anni fa

la “varr”, abbiamo noi, e non ti dico dove ma fa molto male!

rotor
rotor (@rotor)
4 anni fa

Non e’ questione di arbitro con l’Inter a SanSiro , che peggio di quello della scorsa partita non c’e’,ma penso che in caso di sconfitta di grosse proporzioni il serbo togliera’ il disturbo,poi ci tocchera’Mazzarri o Paulo Sousa,nessuno dei due mi entusiasma.

Ecco l’Inter: la squadra che Spalletti ha fatto tornare grande

Serie A, la 12ª giornata: c’è il derby della Lanterna