Mihajlovic si presenta: “Gli esoneri? A volte sono andato in società complicate”

33
Sinisa Mihajlovic, head coach of Torino FC, looks on during the Serie A football match between Torino FC and SSC Napoli. SSC Napoli won 3-1 over Torino FC.

L’allenatore serbo Mihajlovic pronto ad iniziare la nuova esperienza al Bologna: “Avrei preferito venire prima, situazione difficile mi piace, le cose facili non mi hanno mai attizzato”

Sinisa Mihajlovic si presenta al Bologna ed alla Serie A, una presentazione abbastanza scontata visto il pedigree del mister serbo nel massimo campionato italiano e che ha lasciato appena due stagioni fa abbandonando la panchina del Torino mandato via dal presidente Cairo; una panchina che per l’ormai mister dei rossoblu è stata evidentemente troppo “pesante” e complicata, come lui stesso ha detto nella conferenza stampa di presentazione: “Qualche volta sono stato esonerato, forse a volte sono andato in società complicate”. Da oggi invece siede sulla panchina del Bologna, di certo non la più semplice che il nostro campionato al momento possa concedere al serbo vista la pericolosa situazione di classifica, ma il temerario ex mister di Milan e Fiorentina tra le altre non ha paura: “La situazione difficile mi piace, le cose facili non mi hanno mai attizzato. Avrei preferito venire prima”.

Mihajlovic al Bologna: prossima sfida contro l’Inter

Per Sinisa Mihajlovic, appena tornato in Serie A e sulla panchina di una squadra come quella del Bologna – che lotta per non retrocedere – la prima sfida da affrontare è quella di un’altra sua ex squadra – questa volta come giocatore – e c’è l’Inter di Spalletti, che vorrà rifarsi dopo il ko subito in trasferta proprio contro il Torino. Il serbo nella conferenza stampa di presentazione parla senza alcun timore dell’impegno appena preso con la società rossoblu e ci tiene a dire come non sarà lo stesso Mihajlovic delle precedenti panchine: “Sicuramente è migliorato il carattere, ora sono più riflessivo. Sono 10 anni che alleno e ho cambiato molto, sono contento della mia carriera”.

E poi subito dopo manda una stoccata a quelle squadre con cui il matrimonio non è stato così felice riferendosi ai suoi successori su quelle panchine: “Di certo ho fatto meglio dei miei predecessori e chi mi ha succeduto ha fatto peggio: è stato sempre così”. Un Mihajlovic che si annuncia più riflessivo ma come al solito sempre senza peli sulla lingua.

più nuovi più vecchi
Notificami
Troposfera Granata
Utente
Troposfera Granata

Almeno tre-quattro partite effettivamente il Toro di Mihajlovic le ha fatte alla grande. Il problema è che le restanti si sono svolte in un campionato “complicato”.

GranataDentro (Ci vuole sempre qualcuno da odiare per sentirsi giustificati nella propria miseria.)
Utente
GranataDentro (Ci vuole sempre qualcuno da odiare per sentirsi giustificati nella propria miseria.)

Questa è bella.

Robin
Utente
Robin

[imgcomment image[/img]

GranataDentro (Ci vuole sempre qualcuno da odiare per sentirsi giustificati nella propria miseria.)
Utente
GranataDentro (Ci vuole sempre qualcuno da odiare per sentirsi giustificati nella propria miseria.)

Un buffone. Un paracubo. Un lecchino. Uno che secondo me non c’è proprio. guià da giocatore, ogni tanto, maniefstava qualche squilibrio mentale con atteggiamenti deprecabuili. ma almeno lì, il talento, che c’era effettivamente, lo salvava. ma come mister non la può sfangare. Migliore di chi lo ha preceduto. Ventutra ha… Leggi il resto »

io
Utente
io

Mazzarri non è che abbia fatto granchè di piu’ , pur possedendo una rosa nettamente superiore a quella di spacobotilia…….li considero due mediocri allenatori !!