L’allenatore del Napoli, Sarri, presenta la sfida di domani contro il Toro: “Attacco pericolosissimo ma è Sinisa ad aver fatto la differenza”

È molto concentrato Maurizio Sarri. L’allenatore del Napoli vuole assolutamente vincere contro il Toro, per continuare la rincorsa alla Champions e chiudere un 2016 il cui bilancio, secondo il tecnico, è “positivo“. Ma di fronte ci sarà una squadra da affrontare non facile. Per lo meno questo è quello che pensa l’allenatore dei campani, che fa i complimenti all’omologo Mihajlovic. “È un grande allenatore” dice Sarri, “che ha trasmesso molto in pochi mesi. Ha grande pericolosità offensiva e quando si affrontano squadre così le difficoltà sono grandi. I granata hanno creato difficoltà a tutti in questo campionato. Loro cercano di giocare, se si ritira lo fa per scelta. Avrà lo stesso atteggiamento con noi. Non vanno fatti giocare, negli ultimi 20 metri sono molto pericolosi“.

Ma se si pensa che il Napoli sarà diverso, allora si sbaglia: “La stanchezza non s’è ancora accumulata, non penso che ci sarà turn over. Speriamo di arrivare a marzo-aprile con grande brillantezza ruotando maggiormente i giocatori. Non so, però, se sei abituato a giocare ogni tre giorni possa fare bene una settimana tipo: l’ho sentito anche dire ad Ancelotti in un’intervista e non è un parere banale”.

In difesa, Sarri ha perso Koulibaly, e il ballottaggio è tra Chiriches e l’ex granata Maksimovic: “Non ho ancora deciso e anche se lo avessi deciso non lo direi. Chiriches è più avanti tatticamente, Maksimovic ha un potenziale eccezionale e viene da un percorso diverso. Si sta impegnando e nel futuro sarà estremamente importante. Giochiamo domani e giovedì quindi vediamo come si alterneranno” conclude Sarri, che esprime anche il suo pensiero su Gabbiadini: “Penso di aver fatto per lui quello che ho fatto per gli altri giocatori. Ha un potenziale altissimo, spero sempre che prima o poi lo tiri fuori al 100%. Io cercherò sempre di dargli il massimo, ma il resto ce lo deve mettere lui“.


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rotor
rotor
5 anni fa

In quanto a presunzione niente male,fa spendere fior di soldoni alla sua societa’ per calciatori che poi vengono utilizzati dopo mesi o non impiegati nemmeno ,perche’ non assimilano i suoi magici schemi.

Reina: “Real Madrid? La testa è solo al Toro”

Torino-Genoa, designato l’arbitro: sarà Maresca