Serie A, calendario e programma 38 giornata di campionato

Serie A, l’ultima spiaggia: Genoa e Lecce si contendono la salvezza

di Giulia Abbate - 1 Agosto 2020

La presentazione dell’ultima giornata di campionato / Lecce e Genoa per l’ultimo posto in Serie A, Atalanta, Inter e Lazio per il secondo posto

I giochi sono fatti, o quasi: nel weekend calcistico che si sta per aprire andrà ufficialmente in archivio il campionato di Serie A 2019/2020 e da assegnare restano ancora pochi posti: Genoa e Lecce si contenderanno la permanenza in Serie A mentre Atalanta, Inter e Lazio il secondo posto. Ma andiamo con ordine e vediamo tutte le sfide dell’ultimo turno, il 38°. Ad aprirlo, alle 18 di questo pomeriggio, ci penseranno Brescia e Sampdoria: entrambe sono reduci da tre sconfitte che hanno di fatto condannato le Rondinelle alla Serie B consentendo invece ai blucerchiati di raggiungere comunque l’aritmetica salvezza.

Serie A, gli scontri per salvezza ed Europa

Come detto, invece, questa sera gli occhi saranno tutti puntati sulla sfida tra Atalanta e Inter. Se lo scudetto è già stato ufficializzato, il secondo posto resta ancora da assegnare e ad occuparlo ci penserà chi riuscirà a strappare i tre punti nella sfida spareggio. Gli uomini di Conte possono vantare un piccolissimo vantaggio visto il punto che li separa in classifica dagli orobici ma entrambe le formazioni non possono fare calcoli. Alle loro spalle, infatti, resta in agguato la Lazio che affronterà in trasferta il Napoli. In caso di pareggio tra Inter e Atalanta e contemporanea vittoria della Lazio a festeggiare il secondo posto saranno proprio gli uomini di Inzaghi.

Scendendo in zona retrocessione saranno due le sfide legate a doppio filo: Genoa-Verona e Lecce-Parma. Con il Ko dei liguri contro il Sassuolo e la contemporanea vittoria del Lecce con l’Udinese il distacco tra le due formazioni, che si contendono l’ultimo posto disponibile in Serie A, si è assottigliato ad appena una lunghezza. I liguri, per garantirsi la salvezza saranno obbligati a vincere contro il Verona, una delle vere e proprie sorprese di stagione: in caso di pareggio o sconfitta, invece, dovranno sperare che il Lecce perda o pareggi contro il Parma. Dal canto loro, invece, i Lupi punteranno ad avere la meglio proprio sul Parma strappando i tre punti e giocando ovviamente con un occhio al campo di Marassi, dove sperano che il Genoa non riesca nell’intento di battere la formazione di Juric.

Le altre sfide dell’ultima giornata di campionato

Oltre alle sfide già menzionate, particolarmente interessante sarà anche il match tra Juventus e Roma che se non mette in palio particolari risultati, con entrambe le formazioni che hanno già raggiunto i propri obiettivi, resta comunque una partita dal fascino non irrilevante. Il Cagliari, invece, sarà ospite del Milan che è risultato di gran lunga la formazione più in forma di questo post-lockdown tanto che se si stilasse una classifica del dopo Covid sarebbe in testa con un bottino di 8 vittorie e 3 pareggi in 11 gare.

Chi non si potrà più giocare nulla è anche la Spal che, già retrocessa, sfiderà in casa la Fiorentina cercando di salutare al meglio, dopo 3 anni, la Serie A. Dopo aver raggiunto la salvezza, invece, il Torino di Moreno Longo, reduce dalla sconfitta interna contro la Roma, sarà impegnato in trasferta contro il Bologna dell’ex tecnico granata Sinisa Mihajlovic. Un match che non mette in palio nulla se non la possibilità per il Toro di sfatare il tabù trasferte: con Longo in panchina, infatti, lontano dal Grande Torino i granata non sono mai riusciti a vincere. Infine, il Sassuolo chiuderà la stagione in casa ospitando l’Udinese. Di seguito il calendario del 38° e ultimo turno della Serie A 2019/2020.

Sabato 1 agosto
Brescia-Sampdoria ore 18
Atalanta-Inter ore 20:45
Juventus-Roma ore 20:45
Milan-Cagliari ore 20:45
Napoli-Lazio ore 20:45
Domenica 2 agosto
Spal-Fiorentina ore 18
Bologna-Torino ore 20:45
Genoa-Verona ore 20:45
Lecce-Parma ore 20:45
Sassuolo-Udinese ore 20:45

3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
gabbo
gabbo
9 giorni fa

il genoa è da anni una squadra di cartone, destino che ci accomuna… detto questo possono anche scomparire allegramente

ardi06
ardi06
9 giorni fa

Vi dirò, anche se credo sia impossibile visto che il genoa è in mano a banche, prima di tutte intesa degli elkam, mi piacerebbe vedere il genoa in b, primo per come loro ci hanno mandato festeggiando, secondo perché hanno avuto 16 rigori, la metà dei quali inventati o comunque… Leggi il resto »

Francesco 71 (rondinella)
Francesco 71 (rondinella)
9 giorni fa
Reply to  ardi06

Siamo in due a sperare nel genoa in B. Dipende tutto da quanta voglia ha il Verona.

Last edited 9 giorni fa by Francesco 71 (rondinella)