Serie A, caledario e programma dei recuperi della 25^ giornata

Serie A, si riparte: il programma dei recuperi della 25^ giornata

di Giulia Abbate - 20 Giugno 2020

Riparte la Serie A 2019/2020: spazio alle sfide valide per il recupero della 25^ giornata. Apre Torino-Parma, si chiude con Inter-Sampdoria

Ci siamo, la Serie A ripartirà ufficialmente questa sera dopo oltre due mesi di stop. E lo farà con le sfide valide per i recuperi della 25^ giornata del campionato 2019/2020. Ad aprire le danze, alle 19:30 sarà il Torino di Moreno Longo che sul campo di casa ospiterà il Parma. Una sfida delicatissima per i granata che dovranno dimostrare di aver sfruttato la pausa forzata per azzerare una stagione fin qui deludente e ricaricare le pile soprattutto mentali. Da qui alla fine, l’obiettivo salvezza dovrà passare obbligatoriamente da una lunga serie di risultati positivi che, inevitabilmente, dovranno vedere la luce già dalla sfida contro il Crociati. L’avversario, però, ha dimostrato di essere squadra ostica e in forma e, nonostante l’obiettivo sia ufficialmente lo stesso dei granata, è innegabile che la posizione di classifica faccia sperare anche in qualcosa di più.

I recuperi della 25^ giornata

Alle 21:45 sarà invece il turno di Verona-Cagliari. Due squadre che possono dirsi ampiamente soddisfatte del loro percorso stagionale ma senza dubbio non sazie ed appagate. L’8° posto in classifica, appaiate a 35 punti, rappresenta infatti un traguardo che può permettere ad entrambe le formazioni di affrontare questa seconda parte di stagione in maniera serena ma anche un trampolino che potrebbe permettergli di ambire a qualcosina in più di una semplice e tranquilla salvezza.

Domenica, invece, alle 19:30 tornerà protagonista l’Atalanta che, contro un Sassuolo accomodatosi tranquillamente a metà classifica, avrà l’obiettivo e l’obbligo di riprendere da dove aveva lasciato per puntare dritto ad un posto in Champions. Infine, alle 21:45, largo a Inter-Sampdoria. I neroazzurri vorranno cancellare fin da subito la delusione dell’eliminazione dalla Coppa Italia per mano di un Napoli che si è poi aggiudicato il trofeo ma dovranno farlo contro una squadra che tenterà di vendere cara la pelle. I liguri, infatti, non si possono permettere passi falsi: la salvezza non è ancora stata raggiunta e la classifica non sorride per nulla. I punti lasciati sul terreno da oggi in avanti peseranno come macigni.