Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha presentato il protocollo approvato, dichiarandosi favorevole alla ripresa del calcio

Dopo una chiusura quasi tassativa nei confronti della ripresa calcio italiano degli ultimi giorni, il ministro dello sport Vincenzo Spadafora si è ammoridito a riguardo, scegliendo di sposare la causa. Come riporta La Gazzetta dello Sport, ha dichiarato: “Sono fiducioso perché era già stato presentato un buon lavoro di base, c’è stata qualche perplessità ma entro la fine della settimana dovremmo avere un responso. Ho speranza nel ritorno della Serie A, me lo auguro e sarebbe surreale il contrario.”. Queste parole fanno ben sperare e potrebbero essere la scintilla necessaria a far scattare una decisione definitiva.

Spadafora: “L’alternativa era chiudere tutto in anticipo come in Francia, ma nessuno vuole farlo”

Il ministro ha poi parlato di quanto deciso con il comitato tecnico-scientifico: “Abbiamo confermato la road map che ci eravamo dati. Il Comitato tecnico-scientifico ha già dato l’ok per gli allenamenti individuali degli sport di gruppo dal 4 maggio, poi il 18 partiranno gli allenamenti collettivi se verrà approvato dallo stesso Cts il protocollo Figc.“. Tutto pronto o quasi. “L’alternativa era chiudere tutto in anticipo come in Francia, ma nessuno vuole farlo. Farò di tutto perché il campionato di Serie A possa riprendere in sicurezza, da ministro dello sport sarebbe surreale se non fosse così. Allo stesso tempo però non vi posso dire adesso se tra un mese o a metà giugno si potrà andare in campo. Se non si giocherà ci sarà una valanga di ricorsi? Speriamo che non siano proprio necessari.“, ha poi concluso.

Vincenzo Spadafora
Vincenzo Spadafora
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 05-05-2020


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 anno fa

spadafora ti hanno già piegato? subito qualche pressione? poca poca?

La serie A riparte: Sassuolo e Lecce già al lavoro, il programma degli altri club

Malagò: “Ripresa della Serie A? Questione politica. Un tentativo va fatto”