Torino-Napoli 2019-2020: presentazione dell'avversaria

Toro, ecco il Napoli: Ancelotti in emergenza difesa, mentre il caso Insigne…

di Veronica Guariso - 3 Ottobre 2019

Il punto sul Napoli, prossima avversaria del Torino, che conta diverse assenze: Koulibaly e Maksimovic out, rischia Mario Rui

Manca poco alla prossima sfida del Torino, che dopo la sconfitta con il Parma dovrà rimboccarsi le maniche. La prossima avversaria però non sarà semplice da battere: si tratta del Napoli di Ancelotti, che ha iniziato la stagione in maniera altalenante, ma che vanta comunque un bottino di 12 punti e la quarta posizione. Il Toro sarebbe stato in grado di raggiungerlo con una vittoria contro il Parma, che però non è arrivata. I granata potrebbero avere un certo vantaggio sugli avversari, nonostante l’assenza di Mazzarri: il club partenopeo è infatti reduce dalla sfida di Champions con il Genk, che è stata molto dispendiosa. E non potrà contare su Koulibaly squalificato e sull’infortunato Maksimovic. Mario Rui, uscito ieri malconcio dal campo, è in dubbio.

Ancelotti si trova con la difesa decimata

Koulibaly sconterà infatti ancora una giornata dopo l’espulsione contro il Cagliari mentre Maksimovic sarà out per il problema rimediato contro il Brescia al bicipite femorale destro, che lo ha costretto a lasciare il campo anticipatamente. Ancelotti ha però recuperato Manolas, che è subito tornato titolare già contro il Genk. La lista degli assenti si chiude con Mario Rui: l’esterno partenopeo ha infatti lasciato il suo posto a Malcuit al 33′ del primo tempo in Champions. Gli esami effettuati hanno rivelato un risentimento muscolare, che lo terrà fuori contro il Torino.

L’attacco del Napoli: il caso Insigne e le frasi di Mertens

La difesa del club partenopeo è decimata ed i granata dovranno essere bravi ad approfittarne. I padroni di casa dovranno fare a meno di Bremer, fuori per l’espulsione contro il Parma, e di Mazzarri e Frustalupi, entrambi allontanati, con Miggiano che potrebbe sostituirli.

Dovranno essere bravi a sfruttare la situazione a proprio vantaggio, data la pericolosità del reparto offensivo a disposizione di Ancelotti. A proposito: nelle ultime ore è esploso un piccolo caso, quello che riguarda Insigne. Ieri il capitano azzurro, per scelta tecnica e non per infortunio, ha seguito la partita dalla tribuna. Mentre Mertens, parlando del suo futuro, non ha certo rassicurato i suoi tifosi. “Ho ancora sette mesi di contratto, non so dove giocherò l’anno prossimo”, ha detto il numero quattordici del Napoli dopo lo 0-0 di Champions.

più nuovi più vecchi
Notificami
pocnh
Utente
pocnh

Toro ecco il napoli pallottoliere in omaggio all’ingresso

brigolo
Utente
brigolo

ci aggrappiamo quasi sempre alle “disgrazie” altrui.

jerry
Utente
jerry

Ora gli alibi quali sono ???? Che il Napoli è senza difesa oppure il caso insigne oppure che arbitra Doveri , come si fa sempre a pensare male o augurare che gli altri siano in defezione, ne ho abbastanza di leggere certe cose, forse è Il caso di pensare a… Leggi il resto »

rotor
Utente
rotor

Concordo pienamente con te ,basta con lo sperare sulle disgrazie altrui quando abbiamo un gioco penoso ,altro che guardare in casa d’altri che siamo ormai alla frutta.

Alberto Fava
Utente
Alberto Fava

Letto approvato e sottoscritto.
Bravo Jerry.

fringomax
Utente
fringomax

concordo

Charlie66
Utente
Charlie66

Scusa non credo di aver capito, che il napoli sia senza difesa è un alibi per loro o per noi?

madde71
Utente
madde71

jerry.il tifoso del Toro è esausto,quello della cairese felice accontentista e tavernellato