Torino, ecco il Sassuolo: la mancanza di obbiettivi e Berardi le armi in più

Sassuolo, la spensieratezza ed un Berardi ritrovato sono le armi in più

di Veronica Guariso - 8 Maggio 2019

La presentazione del Sassuolo / I neroverdi non hanno più obiettivi e giocano con la testa sgombra. Berardi il più pericoloso

Il Torino domenica alle 12.30 giocherà la terzultima sfida di campionato, che lo vedrà impegnato con il Sassuolo. I neroverdi arrivano da un periodo positivo, con 4 pareggi e 2 vittorie nelle ultime 6 partite. L’ultima sconfitta risale infatti a Bologna-Sassuolo, vinta dalla squadra di Mihajlovic per 2-1. de Zerbi ed i suoi restano fuori dalla lotta per le Coppe Europee, ancora apertissima, a differenza del Torino, che invece ha bisogno di punti per stanziarsi stabilmente in zona Europa League. La loro decima posizione a 42 punti, impedisce il salto di qualità per il distacco cospicuo che li separa dal settimo posto. Non rimangono perciò obbiettivi prefissati e la spensieratezza può aiutare il Sassuolo a giocare senza particolari pressioni, con i granata che invece cercheranno di vincere le restanti 3 partite.

Sassuolo, Berardi e Boga: certezza e novità

Il binomio Sassuolo-Berardi è tornato a funzionare al meglio. L’esterno neroverde è tornata a risplendere, andando a segno per ben 7 volte nel corso di questo campionato. La media gol è aumentata di recente con le ultime 4 reti nelle ultime 9 giornate, che gli hanno permesso anche di espugnare il Franchi, diventando così l’eroe della sfida con la Fiorentina, battuta per 1-0 proprio grazie ad una sua rete. Berardi ha recuperato fiducia e stabilità ed è un pericolo per il Torino di Mazzarri, ma non è l’unico.

C’è infatti anche JeremieBoga, ivoriano classe ’97 in prestito dal Chelsea U23, che sta spopolando. Ha infatti segnato 3 gol nelle ultime 8 sfide, di cui l’ultimo contro il Frosinone. Dopo un infortunio che lo ha tenuto fuori per ben 11 giornate, il giovane si è ripreso al meglio, e nell’ultimo periodo è riuscito ad andare a segno più volte.

Sassuolo, un pericolo in rimonta

Il Sassuolo è ormai libero e senza preoccupazioni. La spensieratezza aiuta soprattutto a livello mentale e i neroverdi domenica scenderanno in campo senza pressioni, cosa invece preclusa al Torino, che tenterà di vincere i restanti 3 match. De Zerbi ed i suoi non sono quindi da sottovalutare, soprattutto perchè nel corso di questa stagione hanno mostrato più volte che la rimonta è la loro specialità ed il Torino ha già tastato con mano.

All’andata infatti il Gallo Belotti aveva segnato al 54′ ed il club emiliano ha pareggiato al 91′ grazie al gol di Brignola. Fino all’ultimo secondo in risultato resterà in dubbio, così come accaduto in molteplici occasioni. Il Sassuolo segna infatti spesso negli ultimi minuti, cosa che il Torino soffre, come accaduto nel derby con il gol di Cristiano Ronaldo. Il ritmo dovrà restare alto ed i granata non dovranno abbassare la guardia.

più nuovi più vecchi
Notificami
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
Utente
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)

Talmente sgombra che hanno pareggiato x miracolo con un Frosinone retrocesso avanti 2 a 0…..Non esageriamo dai…

tore110
Utente
tore110

Io dico … ma uno scambio Zaza / Berardi ? Troppo difficile ?

rotor
Utente
rotor

Il pericolo pubblico numero 1 e’ Boga,vedendo in tv parecchie partite del campionato,sono rimasto colpito da quanto sia forte questo giovane attaccante,veloce e tecnico,spero che Mazzarri lo faccia marcare da Izzo che sarebbe perfetto per questo compito.