Debrecen, in Europa League avversaria della Roma o del Torino

Toro, ricordi Sandor? La meteora granata del Debrecen

di Andrea Flora - 28 Giugno 2019

Europa League / Il Debrecen possibile avversaria dei granata in caso di ripescaggio, è la squadra di Tamas Sandor: meteora col Torino da giocatore

L’esordio del Torino in Europa League sarà contro una tra Debrecen e Kukesi. La formazione ungherese ha chiuso l’ultima stagione al terzo posto in classifica alle spalle di Ferencváros e Vidi FC. Un sottile filo lega le Debrecen e Torino: un filo che risponde al nome di Tamas Sandor, vera e propria meteora nonché oggetto misterioso, arrivato in granata nel 1997/98. Era chiamato paragonato a Baggio e a Mancini: ha collezionato appena 6 minuti…

Debrecen Sandor al Toro…non proprio il Mancini dei Balcani

Nella formazione che è arrivata terza alla fine della stagione regolare nel campionato ungherese, ha militato per diverso tempo un giocatore che ha potuto scrivere sul proprio curriculum di aver anche giocato con il Torino: Tamas Sandor. L’ormai quarantaquattr’enne ex giocatore dei granata, originario proprio di Debrecen, era arrivato in Italia come predestinato.

Addirittura l’allora presidente del Torino, Massimo Vidulich era certo del “colpo” di mercato fatto, talmente tanto da dire: “Abbiamo acquistato l’astro nascente del calcio europeo dell’Est”. E in effetti in Ungheria già poco dopo i 17 anni si era messo in mostra e non poco vincendo i campionati della Serie B ungherese da protagonista e diventando per diverse volte “giocatore ungherese dell’anno”.

Al Toro la concorrenza di altri giocatori e le difficoltà iniziali per il passaggio di proprietà che lo costrinsero a stare fuori per svariati mesi, incidero negativamente sull’esperienza con Reja in panchina e nel gennaio del ’98 venne venduto all’estero. Dal 2010 al 2017 è stato inoltre vice allenatore proprio del Debrecen, prima di trasferirsi al Kozármisleny.

Debrecen, il rendimento in campionato

Sotto la guida di András Herczeg il Debrecen è riuscito ad arrivare al terzo posto della classifica del campionato ungherese riuscendo ad ottenere l’ultimo pass per arrivare a questo preliminare di Europa League dove affronterà gli albanesi del Kukesi.

Il cammino in campionato ha visto la formazione ungherese ottenere 14 vittorie, 9 pareggi e 10 sconfitte nelle 33 partite che vengono disputate in un campionato che vede 12 formazioni partecipanti. E’ il quarto miglior attacco con 44 reti segnate, male la difesa: 5° miglior difesa che però ha incassato ben 39 reti su 33 gare giocate.

più nuovi più vecchi
Notificami
Alessandro (Ale67)
Utente
Alessandro (Ale67)

Negli ultimi 25 anni abbiamo visto più meteore che stelle

davidone5
Utente
davidone5

Come fisionomia del viso assomiglia veramente a Casagrande. A parte questa superficialità puntare sui giovani va sempre fatto poi è ovvio che la maggior parte di questi possono anche non essere quelli delle aspettative ma si può trovare il giovane o i giovani forti che ti ripagano abbondantemente e noi… Leggi il resto »

anto.espo1959
Utente
anto.espo1959

Un grande mezzala non capita dai tecnici,con Ipoua centravanti e Karic esterno potevamo fare grandi cose,peccato…