Torino, rifiutata l'inversione di campo per l'Europa League

Kukesi e Debrecen rifiutano l’inversione di campo: il Toro europeo debutta in casa

di Francesco Vittonetto - 5 Luglio 2019

Le due possibili avversarie del preliminare di Europa League hanno rifiutato l’inversione: Torino in casa all’andata. Ma c’è il problema stadio

Né il Kukesi, né il Debrecen sono disponibili all’inversione di campo per il secondo turno preliminare di Europa League. Questa, la risposta che il Torino si è vista recapitare dall’Uefa in merito alla richiesta di inversione di campo presentata nei giorni scorsi. Farà dunque fede il sorteggio, che costringe i granata a giocare in casa la gara d’andata contro una tra la squadra albanese e quella ungherese. Ma quale casa? Questo è il problema, dal momento che per la data del 25 luglio il “Grande Torino” non sarà disponibile, a causa degli strascichi della stagione dei concerti, che costringeranno a lavori di rizzollatura impossibili sa terminare prima della fine del mese.

Torino, esordio in Europa League in campo neutro?

Già il Comune, nel mese di aprile, aveva tempestivamente avvisato l’Uefa dell’indisponibilità dello stadio fino all’inizio di agosto. Con l’ufficialità del ripescaggio al posto del Milan, poi, anche il Toro si era mosso in tal senso per richiedere alle possibili avversarie – che si affronteranno l’11 e il 18 luglio – di invertire il campo della gara d’andata.

Una richiesta che, come detto, ha trovato un secco rifiuto da parte dei due club. Il Torino dunque giocherà in Italia la prima gara in Europa League. Ma resta aperta la questione stadio, vista l’indisponibilità del “Grande Torino”.

più nuovi più vecchi
Notificami
steman
Utente
steman

Speriamo sia da stimolo per sommergerli di reti e rinunciare a giocare il ritorno a casa loro.. Tipo un 6/7 a 0

vigile
Utente
vigile

vergognoso, avrebbero dovuto spostare il concerto stiamo parlando di una competizione sportiva a livello europeo che a norma ha la precedenza rispetto ai concerti locali

AB9
Utente
AB9

Concordo…..ma il Toro X l’Italia è l’Italia X l’Uefa(uefa/europa,scritto in minuscolo volutamente),NON contano un kexxxxx…..

ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

I concerti allo stadio muovono più gente di una partita e quindi creano più indotto, e al comune di Torino piace più il grano che il granata.

gitoro 2.0
Utente
gitoro 2.0

Ma spostare o meglio eliminare il concerto di quei due RIDICOLI della Pausini e Antonacci?

tarzan_annoni
Utente
tarzan_annoni

fosse per me sarebbero già morti di fame…..