Grande festa granata a Tigliole per "Il Toro del Mondo" - Toro.it

Grande festa granata a Tigliole per “Il Toro del Mondo”

di Giulia Abbate - 20 Marzo 2018

Il TC Tigliole Granata celebra Mondonico: da Fusi a Claudio Sala passando per Bianchi e Bava, tanti gli ospiti che hanno celebrato il “Toro del Mondo”

Era prevista una grande festa e così è stato. Lo scorso sabato 17 marzo a Tigliole, presso il ristorante “Da Mariuccia” è andata in scena una serata fantastica organizzata proprio dal TC Tigliole Granata che, insieme ai 350 tifosi che hanno partecipato, ha voluto celebrare al meglio Mondonico e la Sua Squadra, quel gruppo che nel 1992 ha sfiorato la vittoria della Coppa Uefa. Una festa, un ricordo affidati alle parole di Beppe Gandolfo e Fabio Milano ma anche e soprattutto alle voci dei tanti protagonisti presenti. Alla serata, animata come sempre dallo speaker granata Stefano Venneri, infatti, hanno preso parte tanti dei ragazzi che hanno vissuto in prima persona quelle gesta.  Da Schachner a Fusi passando per Venturin, Cois e Claudio Sala ma anche Mussi, Silenzi e Ruggero, il figlio di Radice. Tanti i “raggazzi del Mondo” che hanno voluto ricordare e festeggiare non solo quella finale ma anche un Toro che ancora emoziona i tantissimi tifosi. Insieme a loro, presente anche Bava, il responsabile del settore giovanile del Torino, e l’ex Capitano granata Rolando Bianchi. E proprio l’attaccante è stato letteralmente preso d’assalto dai tifosi a cui , come sempre, si è concesso con la sua solita disponibilità. Disponibilità che lo ha anche convinto a rendersi protagonista di un divertente siparietto sulle note di “Ancora Toro”, l’inno cantato a squarciagola dai 350 sostenitori granata e da, appunto, lo stesso Rolando Bianchi. Ma tra una risata e una foto, c’è stato spazio anche per le emozioni e non o solo quelle del calcio giocato: particolarmente toccante, infatti, è stato il momento dedicato al Grande Torino, celebrato dai Sensounico. Insomma, una grande festa a tinte granata per celebrare un Toro che ha lasciato un segno importante nei ricordi dei propri tifosi.