La Fondazione ufficializza il raggiungimento dell’accordo sull’affitto: “Soddisfazione per la conclusione del processo negoziale”

La stessa Fondazione Filadelfia ha ufficializzato sul proprio sito il raggiungimento dell’accordo per il contratto di locazione del nuovo impianto del Torino, avvenuto nel corso del Consiglio d’Amministrazione odierno. Questo il comunicato della Fondazione: “Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Stadio Filadelfia, riunitosi in data odierna, ha approvato a maggioranza il testo del contratto definitivo di locazione al Torino F.C. S.p.A. dell’impianto sportivo Stadio Filadelfia. Il contratto ha validità di 20 anni con inizio dal 1 luglio 2017. Il Presidente, anche a nome del Consiglio di Amministrazione, esprime soddisfazione per la conclusione del processo negoziale”.

Trovato l’accordo tra Fondazione Filadelfia e Torino: ora il Collegio dei Fondatori ratificherà la decisione del CdA

Per vent’anni il Torino sarà l’inquilino dello Stadio Filadelfia: il CdA ha approvato il testo definitivo con cui la società granata farà diventare l’impianto la sua casa. L’accordo è stato trovato nel corso del CdA di questa mattina: con tre voti a favore, uno contrario e un astenuto (il consigliere del Torino), la bozza è stata giudicata in modo favorevole dalla maggioranza e così il Filadelfia potrà diventare a tutti gli effetti la casa granata. Ospiterà gli allenamenti della squadra di Mihajlovic e le partite della Primavera.

L’accordo, che dovrà essere ratificato dal prossimo Collegio dei Fondatori come prevede l’iter burocratico, prevede inoltre che il Torino possa gestire all’interno dell’impianto un punto ristoro: questo era uno degli scogli da superare che nelle scorse settimane non avevano mai fatto giungere alla fumata bianca e aveva inoltre portato al botta e risposta mediatico tra il presidente granata Urbano Cairo e la Fondazione.


238 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mick talbot
mick talbot
4 anni fa

Il commento di è da copiarsi ed incollare da qualche parte a futura memoria. Contiente, in poche frasi, quello che sarebbe stato facilmente possibile realizzare e che non è stato fatto per semplice povertà d’animo. Il giorno in cui cederà la società cessione sarà un giorno di liberazione.

madde71
madde71
4 anni fa

voglio vedere come contraddicono pelogrigio..son curioso

pelogrigio
pelogrigio
4 anni fa

Siamo una società ridicola … discutiamo di un bar … ma facciamoci furbi, quello che un presidente avrebbe dovuto fare rinunciando all’acquisto di qualche giocatore ridicolo, sarebbe stato 1) costruire lui il Fila, con annessa sede del club . 2) fare il Museo della squadra cosa fondamentale, che tra le… Leggi il resto »

Stadio Filadelfia, oggi nuovo CdA: si discute del contratto d’affitto del Torino

Filadelfia, è il momento della firma: domani incontro in Comune