Torino, il bilancio 2016: Filadelfia, un affare per tutti, mezzo milione per la Sisport! - Toro.it

Torino, il bilancio 2016: Filadelfia, un affare per tutti, mezzo milione per la Sisport!

di Valentino Della Casa - 9 Giugno 2017

Il bilancio del 2016 del Torino, gli stadi: 500mila euro al “Grande Torino”, 400mila al centro di allenamento, 116mila per le giovanili. Il Filadelfia abbasserà i costi

All’interno del virtuoso bilancio del Torino, non può non stuzzicare l’attenzione del tifoso anche la questione stadi. Con l’inaugurazione del Filadelfia, per il quale ancora si attende la firma del contratto di concessione al club granata, una voce importante dei costi che sono stati messi a bilancio nel 2016 verrà meno. Da ricordare è sempre che nella rendicontazione non riguarda la stagione sportiva, ma l’anno solare. E che, di conseguenza, non sono stati ancora conteggiati i mesi nei quali, da gennaio 2017 fino a, teoricamente, luglio 2017, il Torino ha potuto usufruire delle strutture del Centro Sisport. Analizzando i dati, emerge come il Filadelfia potrà far risparmiare parecchi soldi a Cairo, che ancora deve sbloccare la situazione dei campi del Robaldo, grazie ai quali la quota potrà ulteriormente calare.

Ma procediamo con ordine. Nel 2016, il Torino FC ha dichiarato di spendere 1.016.000 € in “affitto campi sportivi”. La cifra maggiore riguarda lo stadio Olimpico, che ogni anno costa al Toro 500.000 €, da pagare in soluzione unica a novembre. Una parte di questi costi, però, non è stata conteggiata nel 2016: avendo pagato a novembre per la stagione 2016/2017, il Torino ha infatti dichiarato di non aver inserito per questo bilancio una parte di questi costi, per la precisione 246mila euro, in quanto essi ricadranno direttamente nell’anno solare 2017. In questo modo, di fatto, il Torino ha potuto leggermente abbassare la quota di spesa nel suo bilancio, in quanto molti dei soldi pagati a novembre per l’impianto serviranno per la gestione dello stadio nell’anno attualmente in corso. Un procedimento meccanico tipico delle società che vantano contratti con ripercussioni non soltanto nella gestione gennaio-dicembre di un dato anno, ma con ricadute anche nell’anno immediatamente successivo.

Torino, il bilancio 2016: 400mila euro alla Sisport, 116mila per il settore giovanile

Ma se lo stadio Grande Torino è costato mezzo milione, non molto di meno ha speso il Toro per la Sisport. Ed è questo il punto più interessante: 400.000 € sono stati infatti riconosciuti a MP Service S.r.l., società che detiene il controllo del centro di allenamento finora utilizzato dal club granata e che fa comunque riferimento al gruppo Cairo. Ora, la discussione che si sta intrattenendo con la Fondazione Filadelfia per l’affitto del rinato impianto, prevede, dopo trattativa, un esborso di circa 231mila euro, forse qualcosa di meno, come da perizia che lo stesso Toro ha visionato e approvato. Questo vuol dire che, al netto delle spese vive (il Toro per la sola gestione di attività sportiva ha dichiarato una spesa di 696mila euro, di cui una parte riguarda anche l’aspetto degli allenamenti), il risparmio potrà essere di oltre 100.000 € per la sola questione dei campi da utilizzare in settimana, aggiungendo il fatto che, in futuro, il Filadelfia potrebbe diventare la nuova sede del Torino. Sede che, in via Arcivescovado, ora costa la cifra (esigua, per la verità) di 42mila euro.

Schermata 2017-06-08 alle 22.56.32
Schermata 2017-06-08 alle 22.56.16
Schermata 2017-06-08 alle 22.50.58

Si deve inoltre considerare che, tolti i 900mila per stadio Grande Torino e Sisport, restano ancora 116mila euro, parte dei quali è indirizzata all’affitto del “don Mosso”, dove gioca la Primavera, la quale, secondo i piani, l’anno prossimo disputerà il proprio campionato pure al Filadelfia. Il risparmio, quindi, rispetto a quanto detto in precedenza, sarà sicuramente superiore ai 100mila euro, per il Toro. È non è cosa di poco conto, soprattutto perché si tratta di costi essenziali per qualsiasi società calcistica. Il Filadelfia, di fatto, può valere ancora di più di quel che si crede. E non soltanto per una questione, la più bella in verità, sentimentale.

Le puntate precedenti:

1 – Plusvalenze e minusvalenze

2 – Il “caso” Maksimovic

3 – I diritti tv e gli incassi

0 0 vote
Article Rating

17 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Vanni(CAIROVATTENE)
vanni(Vanni)
3 anni fa

Oh ma guardate come siamo ridotti: a controllare dove mette qualche centinaio di migliaio di EU, quando gli altri spendono 120k all’anno di solo acquisti giocatori + gestione.
ahahaha
#DAMMIRETTAVENDIALCINESEOREGALALO

Massimo 1963 (lamaratona2.0)
Massimo 1963 (lamaratona2.0)
3 anni fa

Sisport: i soldi del Toro in tasca a Cairo?

Brauluis
Brauluis
3 anni fa

Ma un bel chissenefrega?!!
Noi siamo tifosi e basta.
Ma pensa te…

Roberto (RDS 63)
Roberto DS 1963
3 anni fa
Reply to  Brauluis

Appunto perché siamo tifosi…. A partire dal fatto che quel che ho copiato-incollato e postato va preso con le molle, ma se così fosse come dice il post con quei soldi ci potevi fare mille altre cose.

Vanni(CAIROVATTENE)
vanni(Vanni)
3 anni fa

mille non so ma sicuro non andavi a prendere il pacco a Cipro.