Il duello / Baroni si affida all’unico marcatore del Benevento nelle prime due giornate, a destra Falque completerà il tridente con Ljajic e Niang

Fantasia, tecnica, potenza e qualità: sono le caratteristiche del Toro che farà visita al Vigorito. I granata però troveranno però dall’altra parte un Benevento agguerrito e a caccia di punti salvezza. Se Mihajlovic potrà contare su un attacco atomico, la squadra di Baroni si dovrà affidare anche ai lampi dei giocatori di maggior classe. Nel 4-4-2 disegnato dal tecnico dei giallorossi sarà Amato Ciciretti il giocatore da cui aspettarsi i maggiori pericoli: il classe ’93 cresciuto nelle giovanili della Lazio e passato poi alla Roma è stato l’autore dell’unico gol finora messo a segno dai campani (quello del momentaneo vantaggio sulla Samp la prima giornata). Sarà certamente il giocatore da tenere maggiormente d’occhio nella formazione di Baroni.

Il duello della partita, uno di quelli ingaggiati, sarà con il giocatore che a sua volta il Toro schiererà a destra, Iago Falque. Lo spagnolo, al contrario dell’avversario, è a caccia del primo gol in campionato dopo la rete messa a segno nella prima gara ufficiale, quella di Coppa Italia col Trapani. Un Falque a caccia della definitiva consacrazione dopo la buona stagione (seppure a fasi alterne) dello scorso anno.


Torino: Molinaro titolare, Mihajlovic punta sull’esperienza. Niang pronto all’esordio

Mihajlovic: “Più forti dell’anno scorso, se non si arriva in Europa sarà colpa mia”