La conferenza stampa di Ivan Juric alla vigilia di Torino-Napoli: ecco le parole dell’allenatore granata

Ivan Juric presenta in conferenza stampa alla vigilia di Torino-Napoli. Ecco le sue parole: “Le assenze? Stanno tutti bene. Mancherà Sasa e oggi vedremo tutte le soluzioni. 4 maggio? E’ stato molto emozionante, specialmente quando il Gallo ha letto i nomi. Tanta gente, tante famiglie, tutto quello che significa il Torino per i tifosi. Mi rimane la sensazione di unità e di ambizione per il futuro. Allenamenti a porte aperte? Non è mai stato un problema per me, a parte gli allenamenti più tattici in cui magari provi i calci piazzati e vuoi tenere chiuso”.

“Belotti e il rinnovo? E’ molto semplice, se vogliono”

“Da un po’ voglio che la squadra si esprime come si sta esprimendo, voglio che continuiamo così. Abbiamo altre tre partite ed è giusto che la squadra non molli. Gli avversari sono tosti, ma l’idea è fare più punti possibile”. Juric su Belotti e il futuro: “Io con il Gallo parlo di tutto un po’. Per me se si vuole sedere deve firmare e basta. A volte mi sembra un gioco da bambini. Quello che ho visto dal ragazzo è che può dare molto di più di quanto ha dato quest’anno, ma vedo che vuole dare di più. Può dare tanto a livello calcistico. Per me devono sedersi, parlare e mettersi d’accordo. E’ molto semplice alla fine, se vogliono”.

Ancora sul rinnovo del Gallo: “Io penso che venendo qua ho trovato un sacco di problemi seri, di gestione. Vuoi o non vuoi, ti metti d’accordo, mi sembra semplice: parli e poi vedi. E’ molto più semplice di quello che si fa vedere o che creano”.

“La società deve prendere una strada”

Juric torna sul tema dell’ambizione: “Io penso che, come ho detto, abbiamo trovato tantissime difficoltà del passato, di contratti altissimi, di problemi economici della società. Quest’anno è stato spettacolare perché è stato difficile mettere le cose a posto. Adesso la società deve prendere una strada, io non ho idea di quale strada si voglia prendere. Se vuoi prendere la strada dell’ambizione allora devi portare giocatori forti e tenere quelli forti che hai. Sono tante le società che provano a fare lo step in più ma non ci riescono. Devi fare le cose giuste”.

“Non è solo questione di giovani, noi ce li abbiamo. Se vuoi essere ambizioso devi fare un certo tipo di mercato. Ne abbiamo parlato? No, io voglio finire bene il campionato. Non è facile la situazione, dai prestiti e altre cose. Verdi? Sono strafelice per lui, il minor problema per me qui erano i giocatori, avevano voglia di mettersi a disposizione, anche quelli che poi non si sono dimostrati all’altezza. A livello di comportamento ho trovato giocatori fantastici. Simone sta trovando continuità, gioca, entra, fa gol, poi dopo si vedranno le cose. E’ un ragazzo puro, bravo, che ha avuto un sacco di problemi al Toro, adesso lo vedo felice e sono contento”.

Juric: “Contro il Napoli gioca Berisha”

“Noi ci siamo messi a lavorare, abbiamo sfruttato il materiale umano che c’era a livello spettacolare. Abbiamo fatto chiarezza. Alla fine il calcio è molto semplice, devi trovare i giocatori giusti e creare l’ambiente giusto, noi abbiamo chiarito e adesso si vede. Non è una situazione in cui parti da zero, semplice, la situazione rimane molto complessa. Qualcosa si è fatto, ma se vuoi andare avanti devi fare molto molto di più”.

Juric sul portiere: “Domani gioca Berisha. Gerarchia? Ripeto lo stesso. In questo momento abbiamo scelto Vanja in una partita perché Berisha stava male, poi mi servivano i lanci contro l’Atalanta. E adesso mi sento di puntare su Berisha. Se chiederò un altro portiere? Di questo parleremo a fine stagione. Voglio che la squadra cresca e migliori in queste tre partite, poi decidi”.

Ivan Juric, head coach of Torino FC, looks on prior to the Serie A football match between Torino FC and FC Internazionale.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 06-05-2022


43 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
4 mesi fa

Temo che ci sia una piuttosto alta possibilità che Juric ci saluti. Spero non sia così per diversi motivi che penso siano ovvi

granatadellabassa
granatadellabassa
4 mesi fa

La cosa più interessante però è che Juric non è contrario agli allenamenti a porte chiuse (salvo allenamenti tattici). E allora perché?

granatadellabassa
granatadellabassa
4 mesi fa

Questa storia che i giocatori sono tutti bravi e buoni non mi convince per niente. Difficile capire perché Linetty ha fatto tante partite da trequartista titolare mentre Verdi avrà racimolato un paio di presenze da subentrante. O capire perché piuttosto che far giocare uno specialista della difesa a tre come… Leggi il resto »

Ansaldi: “Juric è forte: dà fiducia anche a chi sta in panchina”

Napoli, Spalletti lascia la conferenza al suo staff: “Dispiace per la stagione ma non c’è rammarico”