Presenti alla conferenza di Spalletti il match analyst, il collaboratore tecnico, il vice, i preparatori e un collaboratore tecnico

Cambio di rotta per Spalletti, in vista della conferenza di presentazione del match Torino-Napoli, in programma per domani alle ore 15.00 al Grande Torino. Ha infatti scelto di affidare questo onere al suo staff, che lo ha sostituito rispondendo alle domande dei giornalisti. Marco Domenichini, vice-allenatore; Daniele Baldini, collaboratore tecnico; Ciccio Calzona, collaboratore tecnico; Simone Beccaccioli, match analyst; Alejandro Lopez, preparatore dei portieri e Francesco Cacciapuoti e Francesco Sinatti, preparatori atletici. Il primo a prendere la parola è il suo vice, Domenichini“Siamo molto contenti per l’impegno e la volontà impiegati dallo staff per tutta la stagione per centrare l’obiettivo Champions League”. La prima domanda è per Sinatti, il preparatore atletico: Va fatta una distinzione sugli infortuni perché il Covid ha pesato. In più hanno pesato i tanti impegni, le tante gare giocate. Il Covid ha degli strascichi, lascia dei problemi che dobbiamo gestire quando i ragazzi guariscono. Ci sono poi stati infortuni di natura traumatica, che ci hanno penalizzati. Basti pensare a Osimhen rimasto fuori due mesi“.

Il collaboratore Baldini: “Difficile capire da cos’è dipeso il calo della seconda metà di stagione”

Parla poi Baldini, il collaboratore tecnico: “Difficile capire da cos’è dipeso il calo della seconda metà di stagione. I fattori sono molteplici, è una domanda a cui non c’è risposta. Le partite son state tante, i calciatori hanno accumulato fatica. Poi si sono aggiunti il Covid e la Coppa d’Africa. Ci son comunque state prestazioni importanti anche nel girone di ritorno, che dimostrano che l’impegno non è mai mancato, ma è sempre stato a livello massimo. Dobbiamo fare delle valutazioni su questo. Se avessimo visto un atteggiamento diverso, saremmo intervenuti. Ma i ragazzi sono stati fantastici tutto l’anno”.

Parla Sinatti“Io penso che la stagione attuale e quella dei 91 punti siano due stagioni completamente diverse. Le problematiche di quest’anno le hanno spiegate i preparatori. Non ho rammarico ma c’è dispiacere. In entrambi i casi siamo andati vicini a vincere, ma non ritengo ci debba essere rammarico. Certo, eravamo in lotta per il campionato e potevamo vincere. Ma penso sia importante dire che siamo in linea con gli obiettivi che ci aveva chiesto la società”.

Sinatti: “Mi piace rispondere alle critiche di De Laurentiis con i dati oggettivi”

Domanda per Sinatti sui 17 punti persi in rimonta: “Critiche di De Laurentiis? Mi piace rispondere con dati oggettivi, ad Empoli è stata la gara con la più alta velocità del campionato. Con la Roma siamo stati superiori sia nel primo che nel secondo tempo sotto tutti gli aspetti. Non c’è quindi differenza. Se guardiamo l’andata con la Lazio vinta 4-0 abbiamo prodotto meno degli avversari e quindi spesso quanto ottenuto in campo non è proporzionale alla questione fisica. Anche in partite dai risultati clamorosi come il 6-1 col Sassuolo non abbiamo visto differenze tra le due squadre come intensità nei dati e questi sono oggettivi“.

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 06-05-2022


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
maximedv
maximedv
21 giorni fa

In Italia un allenatore normale non malato di protagonismo è davvero difficile trovarlo….

Juric: “Il rinnovo di Belotti? Sembra un gioco da bambini. Devono mettersi d’accordo: è facile, se vogliono”

Belotti torna titolare, in porta c’è Berisha: la probabile formazione del Toro