Il Torino cede ancora una volta nel recupero: come già all’andata, anche stavolta Immobile la riprende nel finale

Una beffa, l’ennesima di questa stagione. Fatale il recupero, ormai una consuetudine del Torino di Juric in questa stagione. La sblocca Pellegri nella ripresa, la riprende Immobile al 92′ (stesso minuto dell’andata, quando aveva calciato il rigore del pareggio). All’Olimpico sfuma di nuovo una vittoria contro una big.

Il primo tempo: Toro vicino al vantaggio

Dopo i quattro punti conquistati nelle ultime due partite contro Salernitana e Milan, il Torino cerca di prolungare la striscia positiva sul campo della Lazio. Juric, squalificato, è costretto a guardare la partita dalla tribuna dell’Olimpico e a guidare la squadra da bordo campo c’è il suo vice, Paro. Il Toro scende in campo con quella che è ormai la formazione tipo (3-4-2-1 con Pobega e Brekalo alle spalle di Belotti), con l’eccezione di Aina che sulla destra è preferito a Singo e Izzo che torna titolare al posto di Zima. La Lazio risponde con un 4-3-3 con in attacco il tridente formato da Felipe Anderson, Immobile e Zaccagni. Il Toro inizia bene la partita prendendo subito nelle proprie mani le redini del gioco: la prima occasione nasce da un pallone recuperato da Brekalo che innesta poi Belotti sulla destra, il numero 9 crossa al centro ma Lukic di testa anticipa il meglio posizionato Pobega. Al 28′, da azione d’angolo, Bremer colpisce il palo a Strakosha battuto, poi Ricci prova il tap-in sempre di testa ma il portiere avversario riesce ad alzare in angolo. Dopo un pallone mancato da Belotti, è invece Vojvoda a provarci poco dopo ma Strakosha devia in angolo (anche se l’arbitro non vede il tocco del portiere e assegna la rimessa dal fondo). Al 39′ è la Lazio a creare un’occasione dagli sviluppi di una punizione indiretta di Luis Alberto sulla quale Milinkovic-Savic arriva alla deviazione ma Berisha è attento e respinge. Prima della fine del tempo la Lazio perde per infortunio Patric che viene sostituito da Luiz Felipe. La prima frazione si chiude così sullo 0-0.

Secondo tempo: Immobile risponde a Pellegri

C’è una novità all’intervallo: Belotti è richiamato in panchina, al suo posto c’è Pellegri. Probabilmente un problema fisico ha impedito al Gallo di continuare a giocare, almeno a giudicare da quelle che sono le prime ipotesi dopo la sua sostituzione. Parte bene nella ripresa il Toro che già al 5’ colleziona un’occasione: Felipe Anderson, sulla linea di porta, dice no ad Izzo, vicinissimo al gol. Proprio in quella occasione si fa male il difensore, costretto ad uscire un minuto dopo: al suo posto Zima. La rete del vantaggio però è nell’aria: al 10’ Lukic impegna Berisha, un minuto più tardi Pellegri lo supera. Calcio d’angolo di Rodriguez su cui si avventa proprio l’ex Milan, che dopo il gol corre verso la panchina, liberandosi di un peso e interrompendo un lungo digiuno. Il vantaggio non impedisce ai granata di provarci ancora: di nuovo Pellegri a trovarsi al posto giusto dopo una torre di Vojvoda, la difesa della Lazio intuisce poi il tiro da fuori di Pobega viene murato. Al 24’ Sarri richiama Luis Alberto e Lucas Leiva, entrano Basic e Cataldi. Proprio Basic al 28’ è pericoloso in area granata, arrivando a presentarsi davanti a Berisha: in qualche modo l’estremo difensore, aiutato da Ricci e Zima, evita il peggio. Al 29’ fuori Aina, per la prima volta titolare in questo 2022, dentro Singo, che era stato l’escluso a sorpresa del match. Paratissima di Berisha al 32’ su Milinkovic-Savic. Al 40’ fuori Felipe Anderson e dentro Romero, un paio di minuti dopo Paro richiama Pobega per Buongiorno. Ci prova la Lazio nel finale e c’è pure tempo per qualche scintilla: ammoniti sia Lukic che Immobile. Al 92’, come già all’andata, di nuovo una beffa, ancora di Immobile, stavolta non su rigore: cross di Milinkovic-Savic col contagiri, testa di Immobile, che batte un non impeccabile Berisha. E nei restanti due minuti la squadra di Sarri cerca pure il colpaccio che però non arriva. Finisce 1-1. 

Gleison Bremer
Gleison Bremer
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 16-04-2022


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Rocc
Rocc
1 mese fa

Dico, sul cross leggibile come ha fatto immobile , che la legge per andare di testa ,possibile che il portiere che ha pure 2 mani a disposizione nn la Legge!!!? Che scarponi

Rocc
Rocc
1 mese fa

Mancano le palle. Troppo per loro essere dei TORI

bogaboga77
bogaboga77
1 mese fa

Questa squadra se la può giocare con tutti. Le ultime due partite dicono che Milan e Lazio non sono per niente anni luce davanti a noi ne come gioco ne come qualità. Peccato che smantelleremo per coprire i buchi economici fatti e le palle al piede che ci trasciniamo. E… Leggi il resto »

ardi06
ardi06
1 mese fa
Reply to  bogaboga77

Sicuramente manca la mentalità vincente

Cup
Cup
1 mese fa
Reply to  ardi06

Dobbiamo concretizzare di più, poi la mentalità vincente viene da sola

Lazio-Torino 1-1: il tabellino

Sarri: “Col Toro sapevo sarebbe stata difficile. Loro tanto fisici”