Ecco gli undici scelti da Mazzarri ed Emerson per l’amichevole Torino-Chapecoense che prenderà il via alle 21.30: granata con il 3-5-2

Comincia con una sorpresa di formazione, l’avvicinamento più pragmatico a Torino-Chapecoense, l’amichevole dell’eterna amicizia nella quale il rettangolo verde conterà sì, ma come terrena figura del ricordo. Per la sfida in programma tra poco meno di un’ora all’Olimpico, Walter Mazzarri ha deciso di puntare ancora sul 3-5-2, come già al “Moccagatta” contro il Nizza. Non ci sarà Izzo, a causa di un infortunio, e dunque ecco l’occasione per Bremer, che fece il suo esordio nel campionato brasiliano proprio contro la Chape e che oggi assaggerà per la prima volta il clima del “Grande Torino”.

Torino-Chapecoense: Bremer titolare, Ljajic in panchina

Per il resto poche novità. A sinistra, nella batteria dei centrocampisti, verrà confermato Alejandro Berenguer: piccolo cambio dell’ultimo minuto, questo, dal momento che WM aveva optato in un primo momento per Parigini. Tante le conferme: Meité e Baselli mezzali ai lati di Rincon, Moretti e Nkoulou con Bremer davanti a Sirigu. In attacco, la coppia italo-spagnola: Falque a supporto del Gallo Belotti. Partirà dalla panchina, invece, Adem Ljajic, così come De Silvestri, sostituito sulla destra da Ansaldi. Come da previsioni, invece, nella Chape – guidata dal vice allenatore Emerson, vista l’assenza di Gilson Kleina per l’imminente sfida contro il Corinthians -, troveranno spazio numerosi giovani. E anche Ruschel, l’unico sopravvissuto della tragedia di Medellin capace di tornare stabilmente in attività.

Torino-Chapecoense: le formazioni ufficiali

TORINO (3-5-2): Sirigu; Bremer, Nkoulou, Moretti; Ansaldi, Meité, Rincon, Baselli, Berenguer; Belotti, Falque. A disp. Ichazo, Rosati, Valdifiori, Acquah, Ljajic, Ansaldi, Fiordaliso, Edera, Parigini, Obi, Bianchi, Ferigra. All. Mazzarri

CHAPECOENSE: Tiepo; Vinicius, Pereira, Otavio, Barreto, Ruschel, Jean, Tharlis, Pereira, Nenen, Santos. A disp. Campos, Regis, Vinicius, Giongo, Bruno, Kendy, Perotti. All. Emerson.


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
graziano
graziano
3 anni fa

Mi piacerebbe vedere Berenguer a destra, visto che è destro. Capisco i piedi invertiti in attacco ma sulla linea di centrocampo serve che il laterale vada al cross più che al tiro. Dalla sinistra Berenguer tende ad accentrarsi e combina poco.

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
3 anni fa
Reply to  graziano

Assolutamente d’accordo…a me non fa impazzire..e viene naturale accentrarsi piuttosto che andare sul fondo…boh..

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
3 anni fa

E lo fa spesso anche iago…

odix77
odix77
3 anni fa

tutto vero, però poi ieri è andato molto spesso sul fondo e ha messo alcuni palloni indietro nell’area che solo baselli e belotti hanno sbagliato…..

Cairo: “Niang assente? Non è ancora in forma…”

Torino-Chapecoense 2-0: il tabellino