In conferenza stampa, Walter Mazzarri presenta in conferenza la partita di domani alle 18.00 del suo Torino contro l’Inter

Dopo la sconfitta contro la Roma, il Torino cerca il riscatto contro l’Inter. Walter Mazzarri presenta in conferenza stampa la partita di domani pomeriggio (calcio d’inizio alle ore 18): “Noi dobbiamo riprendere la strada vecchia, quindi essere attentissimi in fase difensiva e creare tante opportunità da gol. La percentuale di errore da parte nostra deve essere ridottissima, noi davanti avremo una squadra al top. A Roma abbiamo fatto due gol ma ne abbiamo presi tre che potevamo evitare”. Su Baselli e Lukic: “Baselli l’ho voluto portare ma non ha la condizione migliore, Lukic invece sta bene, si è allenato tutta la settimana con noi”.

Mazzarri: “Mi sarebbe piaciuto essere al Filadelfia per la festa di Mazzola”

Sul centenario della nascita di Mazzola: “Mi sarebbe piaciuto poter essere oggi al Filadelfia per il ricordo dei cento anni dalla nascita di Valentino Mazzola, purtroppo c’era la rifinitura e non ho potuto esserci ma mi hanno detto che è stata una bellissima festa”.

“Nel girone di ritorno dobbiamo migliorare sotto il punto di vista della concretezza, rispetto all’andata dobbiamo portare a casa qualceh vittoria in più e qualche pareggio in meno. La prima partita, con la Roma, è andata come è andata, ora da domani speriamo di fare meglio”.

Su Ansaldi e sugli attaccanti:Ansaldi a centrocampo? Può essere, ha fatto bene a Roma ma ricordiamoci che lui è un esterno e ha fatto molto bene anche giocando da esterno. Belotti si è allenato molto bene. Falque? Domani vedrete se gioca o no, da un punto di vista fisico tutti gli attaccanti stanno bene, ora sembra quello meno lucido ma magari gli basta un guizzo e fa gol”.

Mazzarri: “Vincere ci darebbe un’iniezione di fiducia”

“Un risultato positivo ci darebbe una bella iniezione di fiducia. La meriteremo anche, ultimamente non ci è andata anche molto bene in alcune partita. La squadra sta già prendendo consapevolezza dei propri mezzi ma deve migliorare sull’aspetto della continuità. Domani fare un risultato positivo sarebbe un’iniezione di fiducia, questa fiducia andrebbe poi incanalata in qualcosa di positivo”. 

Mazzarri ha poi parlato di Spalletti: “Spalletti è un allenatore importante, che stimo. Abbiamo iniziato praticamente insieme e un allenatore come Spalletti che per vent’anni sta sulla cresta vuol dire che ha dei valori“.

Poi su Millico: “Millico cerco di portarlo il più possibile con coi. Credo che gli possa fare bene e possa portare questa esperienza anche poi quando alla Primavera”. 

“Il calcio di oggi è molto fisico e squadre fisiche come l’Inter ce ne sono poche. A me piacerebbe vedere la squadra giocare come ha fatto il secondo tempo contro l’Inter, in quel secondo tempo abbiamo fatto anche meglio che nella partita dell’anno scorso che abbiamo vinto 1-0”. 


30 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Robin
Robin (@robin)
2 anni fa

Questo quando se ne andrà lascerà solo macerie

nonno
nonno (@nonno)
2 anni fa

E anche tu sei finito nella lavatrice dei grandi allenatori da casa.

aletoro75
aletoro75 (@aletoro75)
2 anni fa

Niente da fare quando un somaro si impunta non lo smuovi. Sarà mica che invece Falque è fin troppo lucido per sapere che è quello che nelle ultime due stagioni ha offerto di gran lunga un rendimento sopra la media della squadra e si ritrova penalizzato sia in campo che… Leggi il resto »

Convocati Torino-Inter: ci sono Baselli e Parigini. Con Mazzarri anche Millico

Torino, Mazzarri pensa a Zaza con Belotti. Falque verso l’esclusione