Parla l’allenatore granata Sinisa Mihajlovic: “Il Gallo per noi è un giocatore importantissimo. Peccato, troppi errori individuali”

A fine gara, si presenta ai microfoni dei giornalisti Sinisa Mihajlovic per commentare l’incontro perso dal suo Toro contro il Milan.

Abbiamo giocato a viso aperto e a tratti dominato la partita. Ma nel calcio chi sbaglia paga e noi oggi abbiamo sbagliato troppo. I tre gol sono stati tre gol regalati ma non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi. È stata una squadra che ha lottato, ho visto il cuore toro anche se ci dispiace per il risultato” commenta il tecnico.

Tornare a San Siro? È sempre un piacere, ho molti amici qui. Sarebbe stato più bello se avessimo almeno pareggiato ma al di là di tutto quello che è successo lo scorso anno è sempre bello tornare. Donnarumma? Se l’avessi saputo non lo facevo esordire l’anno scorso. Ma lui è bravo e non doveva parare il rigore per dimostrarlo“.

Ancora Mihajlovic: “Noi abbiamo cambiato modulo, non abbiamo potuto lavorare molto con la difesa e l’ho messo in conto. Rossettini è appena arrivato, Zappacosta non l’ho messo perché aveva appena recuperato. Mi dispiace perché abbiamo preso tre gol da polli e sbagliato un rigore. Dobbiamo lavorare ma per la prestazione non mi lamento, soprattutto nel secondo tempo, si è vista una squadra in campo, abbiamo creato occasioni. Però come ho detto chi sbaglia paga e noi abbiamo pagato troppo”.

Qualche parola anche su Belotti: “Al rigore di Donnarumma ho sorriso, perché purtroppo sapevo che il Gallo avrebbe sbagliato il rigore. Era un sorriso amaro, purtroppo ci ho preso. Ma ha fatto un’ottima partita Belotti, per noi è un giocatore fondamentale e gliel’ho detto anche a fine partita; quando poi capiterà un altro rigore non lo tirerà più lui (ride, ndr)”.

Sulla fase difensiva il tecnico granata commenta: “Io penso che abbiamo giocato a viso aperto. Nel calcio chi sbaglia paga, e noi abbiamo sbagliato troppo. Penso proprio ai tre gol subiti, erano tutti errori individuali, ma è comprensibile visto che hanno giocato due giocatori arrivati l’altro ieri. Siamo stati un po’ penalizzati con l’uscita di Ljajic, ma non deve essere un alibi: così potevamo fare molto meglio. Abbiamo sbagliato troppo, ma per dedizione, voglia e determinazione sono soddisfatto: lo spirito, il cuore Toro devono esserci sempre. Gli errori vanno corretti, ma erano talmente gravi che non puoi nemmeno pensare di lavorarci sopra“.

Sul mercato: “La società sa quello che serve. Benassi e Baselli? Obi e Acquah han fatto bene, e sono due giocatori diversi. I primi due mi danno più qualità, ma sono quattro giocatori che più o meno stasso allo stesso livello. Baselli ha fatto bene, Benassi è tornato l’altro ieri dall’infortunio subito in ritiro, non stava ancora bene. Se non avessimo fatto il cambio forzato avrei messo anche lui, in realtà, per mettere più qualità quando i ritmi si allentano un po’ e essere un po’ più insidioso“.

TAG:
Mihajlovic

ultimo aggiornamento: 21-08-2016


324 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
kurtz
kurtz (@kurtz)
5 anni fa

Tore110 1.23, analisi perfetta, concordo su tutto.

Mondoalzalasedia
Mondoalzalasedia (@mondoalzalasedia)
5 anni fa

Ed ora, al mio segnale, scatenate l’inferno…….ops, da mò è iniziato….. Buongiorno a tutti, mi sono ‘autosospeso’ dal commentare ed ho letto solo qua e la (anche se sicuramente a molti non ‘frega niente’). I tecnici contabili saccenti, depositari del “verbo” del vero tifoso granata….., ma datevi una calmata e… Leggi il resto »

rondinella new
rondinella new (@rondinella-new)
5 anni fa

l’acquisto del greco è uno dei molti misteri della fede in Petrachi

Torello72
Torello72 (@torello72)
5 anni fa

….senza dimenticare che il Milan è poca cosa

Ljajic, prima diagnosi: forte contusione al ginocchio

Le pagelle di Milan-Torino