Sintesi e commento della sfida valida per gli ottavi di Coppa Italia: sullo 0-0 dopo 120′, poi i rigori vedono il Milan passare il turno

Centoventi minuti, poi i calci di rigori: il sipario cala a San Siro poco prima delle 23.30, con il Milan festante per aver passato il turno grazie a cinque rigori realizzati su altrettanti tiri. Sbaglia invece Rincon il quarto rigore, dopo le realizzazioni di Belotti, Lukic e Lyanco e prima di quello di Milinkovic-Savic: e così avanzano i rossoneri.
La formazione granata è praticamente quella annunciata: a San Siro Giampaolo rinuncia a tanti dei titolari, su tutti al Gallo Belotti, che contro il Milan in Coppa Italia parte dalla panchina. Torna Nkoulou in difesa: non si vedeva in campo da quel primo tempo con l’Udinese, prima che all’intervallo fosse sostituito. Quantomeno la partenza non è la stessa di sabato: quella squadra era stata spettatrice di tutto il primo tempo, al contrario questa sera. Dopo un paio di minuti Castillejo tenta di servire Ibra in area ma fa buona guardia Milinkovic-Savic. Debole la conclusione di Zaza all’ottavo minuto di gioco. Poche occasioni nella parte centrale del primo tempo: Giampaolo richiama più volte Zaza che lamenta di essere troppo solo là davanti e di non ricevere palloni. Alla mezz’ora squillo di Ibra che va alla conclusione (alta) sopra la traversa, anche se si alza la bandierina del fuorigioco. La migliore occasione dei primi 45′ capita a Gojak al 38′: la sua conclusione di sinistro trova pronto Tatarusanu.

Secondo tempo: due pali, il Toro si salva

Nella ripresa Pioli sceglie di richiamare in panchina Ibrahimovic e Castillejo per inserire Calhanoglu e Hauge. Il Milan aumenta la propria pressione e nel giro di due minuti Leao colleziona due occasioni: quella al 5’, in particolare, trova pronta la risposta di Milinkovic-Savic. Rispetto alla prima frazione i rossoneri si fanno vedere costantemente nella metà campo granata e al 12’ clamorosa la doppia occasione che capita alla squadra di Pioli. Prima il portiere del Toro respinge la conclusione di Calabria poi sulla ribattuta di Dalot la palla colpisce il palo alla sinistra di Milinkovic-Savic e poi il portiere, senza carambolare in rete. Due minuti dopo si salva l’estremo difensore perché il tiro di Calabria colpisce il palo esterno, il secondo della partita. Il serbo diventa così il protagonista del match anche per un altro episodio che fa infuriare il Milan, specie la sua panchina (Donnarumma in particolare, sarà espulso): al 26’ nel tentativo di giocare di piede e rilanciare il pallone, lo colpisce male e perde il tempo e così Leao si avventa sulla sfera. Il portiere cade e travolge l’attaccante, ma l’arbitro fa proseguire. Nel frattempo Giampaolo aveva già richiamato Ansaldi e Linetty per Singo e Murru, con il primo che va a fare la mezzala. A sette dalla fine si fa male Vojvoda: dentro Lukic al suo posto, fuori anche Bremer per Lyanco. Al 91’ si ferma Zaza per un problema muscolare: in campo c’è Belotti. La partita non si sblocca e si andrà ai supplementari. 

Supplementari: permane l’equilibrio

Ritmi più bassi ai supplementari, anche se le occasioni, specie quelle per il Milan, continuano a fioccare. Dopo un paio di minuti conclusione del Gallo facile preda di Tatarusanu, risponde al 6’ Theo Hernandez che trova però la risposta di Milinkovic Savic. Fuori il destro di Calhanoglu, ultima vera conclusione del primo supplementare. Nel secondo Pioli manda in campo il debuttante Olzer e richiama Diaz, le squadre rallentano anche se c’è tempo per un altro cartellino rosso dalla panchina, all’indirizzo di uno dei collaboratori di Giampaolo. Valeri fischia al 120′: si va ai calci di rigore, che premiano il Milan.

Amer Gojak
Amer Gojak
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 12-01-2021


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
salacercipersempre
salacercipersempre (@salacercipersempre)
10 mesi fa

…via questo Mister celebro leso o cambio totale di del 70% di giocatori ed acquisti di regista, fantasista e seconda punta…una campagna acquisti disastrosa per ogni scelta, una pena di gioco in cui è evidente che il team disponibile non è in grado in jula di seguire questo mister e… Leggi il resto »

salacercipersempre
salacercipersempre (@salacercipersempre)
10 mesi fa

…ovviamente non cito la società solo perchè da qui a fine mese tanto nulla cambierebbe… come invece preghiamo Iddio accada e che se ne occupi Lui direttamente se per il Bene! Ci siamo rotti tutti…basta.

pear
pear (@pear)
10 mesi fa

Fuori Cairo dentro Nasser Al-Khelaïfi

Lukbaz
Lukbaz (@lukbaz)
10 mesi fa

E adesso via, a farci asfaltare dalla corazzata spezia. Sta nascendo una gran bella squadra

Coppa Italia, Milan-Torino 5-4 d.c.r.: il tabellino

Pioli: “Il Torino ha palleggiato meglio rispetto al campionato”