Sintesi e commento di Torino-Venezia, posticipo della sesta giornata di ritorno del campionato di Serie A

Finisce 2-1 per il Venezia al termine di 104 minuti in cui succede di tutto, specialmente nel finale, con tanto di gol annullato a Belotti e doppio consulto Var pure per un rosso. Di novità ce ne sono nella formazione del Torino rispetto all’ultima sfida, quella di Udine. In difesa torna Bremer dopo la squalifica e c’è Djidji al posto di Zima, a centrocampo coppia nuova di zecca, formata da Linetty e Pobega, sulla trquarti Pjaca con Brekalo, per una coppia tutta croata. Dopo nemmeno un minuto c’è già un ammonito: è Busio che commette un fallo su Brekalo. E a proposito del croato è proprio lui che la sblocca, al 5, con un destro da limite che Lezzerini tocca senza riuscire a trattenere. Esultanza sotto la Maratona per il croato: sesto centro in campionato, torna al gol dopo la doppietta casalinga alla Fiorentina. Col passare dei minuti si alza anche la pressione dei granata. Angoli su angoli conquistati e altre occasioni collezionate. Due colpi di testa da corner, di Brekalo e poi di Bremer e una supremazia che però non si traduce in gol. Il Venezia prova ad affacciarsi timidamente dalle parti di Milinkovic-Savic: al 32′ angolo, il primo, per i lagunari, che però Aramu spreca, spedendo direttamente fuori. Al 35′ prova a farsi perdonare il numero dieci con una conclusione da fuori area che non prende il giro voluto, alta sopra la traversa. Al 38′ il pareggio del Venezia: cross dalla destra di Crnigoj e testa di Haps, appostato sul secondo palo. Immobile il portiere granata, che non accenna nemmeno l’uscita, poi sulla conclusione del Venezia va a scontrarsi con Singo appostato sul secondo palo per cercare di intervenire. Il Toro prova a reagire e arriva il colpo di testa di Singo che non inquadra la porta ma il Venezia dopo il gol mostra di essersi destato e prova ad impensierire la difesa avversaria, fino al gol praticamente mai impegnata.

Secondo tempo: il Venezia rimonta, poi Guia protagonista

Al pronti-via il Torino si ritrova sotto: è Aramu che confeziona l’assist per Crnigoj. Sinistro che non lascia scampo a Milinkovic-Savic e lagunari che la ribaltano, da 1-0 a 1-2. Al 4′ Okereke manda fuori di testa, sfruttando una punizione ancora dell’ex Aramu. Ci prova Pjaca con un paio di serpentine senza tuttavia impensierire la retroguardia del Venezia, mentre è Rodriguez a far tremare Lezzerini al 16′ con una conclusione dai 25 metri che finisce fuori di poco. Al 25′ Juric ne fa alzare quattro dalla panchina: e così un minuto dopo si concretizza il poker di cambi. Dentro Zima, Ansaldi, Warming e Belotti al posto di Djidji, Singo. Subito Belotti protagonista – con Pobega – di un bello scambio sulla trequarti. Il Gallo alza la testa e vede Warming e lo serve con un pallone da spingere solo in rete. Poco dopo colpo di testa del numero nove, che finisce fuori. A un minuto dal novantesimo, su cross di Brekalo, testa di Belotti, curva che esulta per il ritorno al gol del suo capitano. Però il VAR richiama Guia che prima si consulta e poi va a rivedere, decidendo di annullare per un fuorigioco di Pobega. Nel frattempo sono trascorsi quattro dei sei minuti di recupero: si andrà fino al 100′. E in pieno recupero altra interruzione: Guia fischia un fallo e ammonisce Linetty, poi va al Var e mostra il rosso a Okereke. Il Toro chiude in avanti ma non la riacciuffa.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 12-02-2022


32 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
3 mesi fa

Ma GD e T9 sono ancora allo stadio a cantare che non appaiono?

Trapano
Trapano
3 mesi fa

Stanno preparando l’arringa difensiva

mavafancairo
mavafancairo
3 mesi fa

Warming non li ha riscaldati abbastanza

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
3 mesi fa

E tu quando sparisci…che di te e delle tue battutine asinare ne facciamo tutti senza.Vai a ragliare altrove…

mauri72vg
mauri72vg
3 mesi fa

L’episodio finale serve solo a trovare una scusa per giustificare una sconfitta che in realtà non ne ha…la verità che abbiamo giocato malissimo una partita sbloccata subito contro una squadra in crisi con una difesa di burro con i due centrali titolari assenti e il primo cambio infortunato nel riscaldamento…portiere… Leggi il resto »

salacercipersempre
salacercipersempre
3 mesi fa

Noi Sanabria evanescente, un centrocampo di riserve leggerino e 2 pere prese con una difesa colabrodo. Loro solo cambio di gioco, tigna e cuxo. Arbitro pura bazellata o maxioso. Società Torino FC che non vale nulla. Nessuno la rispetta. Siamo uno zimbello e chiunque ci può maltrattare senza conseguenze. Guia:… Leggi il resto »

capitanamerica70
capitanamerica70
3 mesi fa

Guia non è un arbitro è uno scarto assoluto ed al Var uno che voleva farci perdere….ma detto ciò noi come colpe siamo esenti?

Torino-Venezia 1-2: il tabellino

Zanetti: “L’episodio di Belotti? Non l’ho rivisto e non lo commento”