La presentazione dell’Atalanta / La Dea, reduce dalla sconfitta con la Juve, ha perso Gollini e Romero, sostituiti da Musso e Demiral

Quasi tre mesi dopo l’ultima giornata del campionato 2020-2021, ecco che i club di Serie A sono pronti a tornare in campo. Per il Torino si comincia subito in salita: la prima avversaria è infatti l’Atalanta di Gasperini. Diventata ormai una costante tra le prime della classifica, la Dea rimessa parzialmente a nuovo, affronterà ancora i granata nella prima giornata, come già accaduto lo scorso anno a causa di un prolungamento per il club bergamasco della pausa estiva concesso dalla Lega calcio. Reduci da risultati contradditori nei match di precampionato, Gasperini ed i suoi sono pronti a cominciare al meglio, ma lo stesso vorrà fare Ivan Juric.

Atalanta, mercato ancora in divenire

In una Serie A che tornerà ad avere il fattore casa ad incidere, la prima giornata resta un’incognita. Qualche giro di valzer ha caratterizzato il mercato della Dea, più attiva rispetto al Toro a partire dalla porta. Tra i pali non c’è più infatti Gollini, approdato al Tottenham assieme all’altro fiore all’occhiello nerazzurro Romero. Entrambi sono però stati sostituiti: tra i pali è arrivato Musso, mentre per la difesa è stato preso Demiral, con Pezzella dal Parma e Lovato, ex pupillo di Juric, dal Verona. Tra le cessioni, figura il nome di una nuova conoscenza dei granata: il giovane Carnesecchi alla Cremonese, che in Coppa ha dato parecchio filo da torcere ai granata. La Dea sta pensando poi a qualche altro innesto da assicurare a Gasperini, come un sostituto di Hateboer.

Amichevoli altalenanti per la Dea

Sul fronte risultati invece, anche i bergamaschi hanno avuto alti e bassi durante la preparazione. La prima amichevole contro il Maccabi Bnei Raina ha visto l’Atalanta portare a casa un pareggio all’88’ grazie alla rete di Colley. Diverso è stato invece l’epilogo contro il Pordenone, club di Serie B sconfitto per 2-1. L’altra vittoria è arrivata contro l’Alessandria di Longo, battuta 7-1, mentre contro il West Ham e la Juventus, sono arrivate due sconfitte. Gli inglesi si sono imposti su Gasperini ed i suoi per 2-0, lasciando a secco gli attaccanti avversari. I bianconeri invece, nell’ultimo impegno pre-stagionale, hanno battuto la Dea con un pesante 3-1. Muriel, tra i più attivi durante la preparazione estiva, non è bastato a colmare il gap.

Gian Piero Gasperini, head coach of Atalanta BC, looks on prior to the Serie A football match between Torino FC and Atalanta BC.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 18-08-2021


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
2 mesi fa

Mercato abbastanza bloccato anche per loro. Mercato bloccato per tutti, ma lo si sapeva Dove sono le differenze tra loro e noi? Che a rose quasi bloccate, loro sono piene di ottimi giocatori; noi piene di vuoti a rendere. Perchè loro hanno ben lavorto da anni e ora possono vivere… Leggi il resto »

davidone5
davidone5
2 mesi fa

La continuità ci può essere solo c’è programmazione e competenza, l’atalante ha Sartori che è uno dei più bravi ds in europa, noi abbiamo RoVagnati che è uno dei peggiori ds della storia del calcio. L’atalanta non compra zaza, verdi, niang, rodriguez, gojak ecc. che poi non riesce nemmeno a… Leggi il resto »

jerry
jerry
2 mesi fa

Ma chi se ne frega dell’Atalanta, il nostro Presiniente non seguirà mai le loro orme , siam già pronti per sabato a ricevere una goleada , intanto in società nessuno ha fretta per quanto riguarda il mercato,

Juric: “Sono preoccupato. Servono rinforzi, così non andiamo da nessuna parte”

Torino-Atalanta arbitra Chiffi. Abisso al VAR